top of page

    -  odontophoridae : specie e sottospecie  -

Illustrazionie:  Odontophorus strophium  e  Odontophorus-speciosus         

Odontophoridae x sito  strophium-speciosus.jpg

Genere ODONTOPHORIDAE   ( Gould ...... 1844 )  

Le quaglie del Nuovo Mondo costituiscono un gruppo piuttosto omogeneo appartenente all'ordine dei GALLIFORMI che comprende 10 generi suddivisi in 34 specie, oltre ad un certo numero di sottospecie. Come caratteristica distintiva presentano una sporgenza o dente, lungo il bordo tagliente della parte superiore del becco.

GENERI :   

* Callipepla...............Wagler.............. 1832 -  4 specie 

* Colinus...................Goldfuss............1820  - 4 specie

* Cyrtonyx................Gould.................1844  -  2 specie

* Dactylortyx...........Ogilvie-Grant.....1893  - 1 specie

* Dendrortyx............Gould.................1844  - 3 specie

* Odontophorus......Vieillot...............1816  -  5 specie

* Oreortyx................S.F. Baird............1858 - 1 specie

* Philortyx................Gould.................1846  - 1 specie

* Ptilopachus...........Swainson...........1864 -  2 specie

* Rhynchortyx.........Ogilvie-Grant.....1893  - 1 specie

 

Vivono principalmente nella regione neotropicale e nella parte meridionale della regione neartica. Questo gruppo di uccelli è stato considerato come una sottofamiglia di Phasianidae fino a poco tempo fa. Tuttavia, le prove di ibridazione DNA-DNA suggeriscono che non sono strettamente imparentati con tacchini, fagiani, quaglie del Vecchio Mondo o Tetraonidi, indicando che la divergenza è avvenuta circa 63 milioni di anni fa nel Sud America durante il periodo di isolamento dalla parte settentrionale ( Carrol  1994 ). Per questi motivi le quagli del Nuovo Mondo sono state elevate dal livello di sottofamiglia a quello di famiglia Odontophoridae ( AOU, 1998). Sulla base dell'analisi osteologica Gutiérrez et al. ( 1983 ) proposero di considerare gli Odontophoridae come un gruppo monofiletico composto da 2 sottogruppi: Odontophorus, comprendente Odontophorus, Dactylortyx, Cyrtonyx, Rhynchortyx  e Dendrortyx includente Dendrortyx, Philortyx, Oreortyx, Colinus, Callipepla, Lophortyx e probabilmente Ptilopachus. Si ritiene che il centro di radiazione della famiglia sia il Messico meridionale ed il Guatemala in base alla presenza delle specie più generalizzate e l'alto numero di generi.

Nota importante: Essendo gli esemplari appartenenti alla stessa sottospecie, nella maggior parte dei casi, molto simili tra loro, fotograficamente risulterebbero indistinguibili quindi verranno allegate, tranne casi particolari o evidenti differenze, solo quelle delle forme nominali.

Genere  Odonthophorus   (  Veillot... 1816 )  

Il nome generico Odontophorus deriva dal greco odonto = dente, denti, e phoros = portare, uno che porta = "portatore di dente".

Odontophorus gujanensis    ( Quaglia dei boschi marmorizzata ) ...............Gmelin...1789  

Politipica - 8 sottospecie riconosciute:

* Odontophorus g. gujanensis.............Gmelin J. F. . 1789 - Sud-est Venezuela, Guiana, Brasile ( dal sud-est di Rio Negro e Rio Madeira, a Mato Grosso e Tocantins) ed estremo nord Paraguay.

* Odontophorus g. marmoratus...........Gould...........1843 -  Panama orientale, nord Colombia e Venezuela nord occidentale.

* Odontophorus g. pachyrhynchus......Tschudi........1844 - Perù orientale, e Bolivia occidentale.

* Odontophorus g. castigatus............. Bangs...........1901 - Costa Rica sud occidentale ed estremo ovest di Panama.

* Odontophorus g. buckleyi..................Chubb C. ......1919 - Colombia meridionale ( ai piedi del versante est delle Ande ), Ecuador orientale  e Perù settentrionale.

* Odontophorus g. simonsi...................Chubb C. ......1919 - Bolivia orientale.

* Odontophorus g. medius....................Chapman.....1929 -  Venezuela meridionale ( Amazzonia ) e Brasile nord occidentale  ( Amazzonia nord occidentale ). 

* Odontophorus g. rufogularis.............Blake............1959 -  Perù settentrionale ( tratti superiori del Rio Yavarì ).

Note descrittive: Questa quaglia raggiunge una lunghezza compresa tra 23 e 29 cm. I sessi sono simili; parte anteriore della corona bruno-rossastre con altre, vermicolate marrone scuro, a formare una sorta di breve, quanto ispida, cresta; guance bruno-rossastre; mantello e collo bruno-grigiastri; dorso e ali marroni con vermicolature nere; copritrici di groppa e caudali superiori indistintamente macchiate di colore più chiaro; parti inferiori marrone scuro con qualche indistinta esclusione in camoscio e marrone più scuro; becco robusto di colore scuro; zampe e piedi grigio-bluastri; iride marrone evidenziata da  pelle nuda arancione o rossa che circonda l'apertura oculare. I giovani sono simili nell'aspetto agli adulti presentano becchi rosso-arancio e creste bruno-rossastre non vermicolate.  

Predilige soggiornare nel sottobosco di foreste pluviali di aree pianeggianti o fino a 900 m in Ecuador, 1.500 m in Colombia e 1.500 m in Venezuela. Si nutre di insetti e noci soprattutto in estate, oltre che di semi, frutti, bacche, giovani foglie, germogli ecc.   

Solitamente vivono riuniti in piccoli che si muovono in fila indiana, alla ricerca del cibo. La stagione riproduttiva varia a seconda della località. Il nido, come spesso accade per i Galliformi, consiste in una semplice depressione del terreno grossolanamente rifinita con materiali morbidi trovati nelle immediate vicinanze. Da quanto ne sappiamo la deposizione consiste in circa 4-5 uova bianche, talvolta macchiate di bruno. 

Odontophorus g. gujanensis   ( Quaglia dei boschi marmorizzata ) ...............Gmelin...1789  

Nota: Essendo le sottospecie molto simili tra loro, quindi fotograficamente pressoché indistinguibili, vengono considerate le immagini della sola forma nominale. 

Foto da :   1  www.flickr.com   Autore:  Cláudio Dias Timm    -    2 -3   Autore:  Ronaldo Francisco 

1-  |||||||                                                                                                    2 - |||||||                                                                                                 3 - |||||||

Odontophorus_g._guajianensis__floresta_n
Odontophorus g. guajianesis  Nova Mutum
Odontophorus g. guajianesis  Nova Mutum

Odontophorus capueira   ( Quaglia dei boschi ali macchiate ) ........Spix.........1825

Politipica - 2 sottospecie riconosciute:

* Odontophorus c. capueira..................Spix................1825 – Paraguay orientale, estreme nord-est Argentina ( Misiones ) , est Brasile ( dal  sud  Bahia al sud est del Mato Grosso.  * Odontophorus c. plumbeicollis......... Cory...............1915 – Brasile nord orientale  - Stati di Ceará, Paraíba, Pernambuco e Alagoas, ma con record attuali solo in Ceará e Paraíba.

Note descrittive: Raggiunge una lunghezza di circa 26-30 cm. I sessi sono simili, ma la femmina è leggermente più piccola; corona bruno-rossastra con cresta sciolta, punteggiata di camoscio; sopracciglio e fascia toracica rosso-cannella; parti superiori bruno-grigiastre, con vermicolature scure e screziate; singole penne su collo, mantello, dorso e scapolari caratterizzate da striature bianche vicino al rachide; lati di testa, gola e parti inferiori grigio ardesia; becco nerastro, iride marrone evidenziata da pelle nuda rossa che circonda l'apertura oculare; zampe grigio scuro.  I giovani sono simili nella colorazione ma hanno becchi rossastri, parti superiori più screziate e parti inferiori grigie sfumate di ruggine e screziate di bianco.

Predilige foreste asciutte di pianura sia primarie che secondarie ad altitudini non superiori a 1.600 m. Tendono a muoversi in piccoli gruppi di norma costituiti da sei-otto esemplari, per quanto possano essere anche di 12-15 individui. Di notte si appollaiano sui rami alti degli alberi. Sono monogami con il periodo riproduttivo che si verifica tra agosto e novembre. Il nido è approntato a terra con ingresso laterale e tetto di foglie morte. Di norma la deposizione consiste in circa quattro uova bianche che ben presto scoloriscono ulteriormente. L'incubazione, e l'allevamento dei piccoli, è un incombenza della sola femmina. La schiusa avviene dopo circa diciotto giorni.  

Odontophorus c. capueira   ( Quaglia dei boschi ali macchiate ) ........Spix.........1825                                                                      

Foto da :  1-2   www.flickr.com  Autori: João Sérgio Barros F. de Souza   e  Nathalia de Melo    -   3   Autore:  Daniel Branch

1-  |||||||                                                                                                    2 - |||||||                                                                                                 3 - |||||||

Capoeira João Sérgio Barros F. de Souza - flickr com - Copia.jpg
Odontophorus c. cauperira coppia pare - Ilhabela--Morro Green Park, São Paulo, Brazil 22-0
Odontophorus c. cauperira - Pousada e arredores, São Paulo, Brazil 25-06-23 - Jeff Stacey

Odontophorus c. plumbeicollis                                                                         

Foto da :   1-3  www.g1.globo.com  Autore - Ciro Albano  -  2  www.wikiaves.com.br  Autore - Marcelo Holderbaum

1-  Coppia ( probabile )                                                                        2 - ////////                                                                                              3-  Coppia ( probabile ) 

ODONTO_3 - Copia.jpg
Odontophorus capueira plumbeicollis +  Ciro Albano 1.PNG
Odontophorus capueira plumbeicollis +  Ciro Albano 2.PNG

Odontophorus speciosus   ( Quaglia dei boschi pettorosso ).....Tschudi .......1843       

Politipica - 3 sottospecie riconosciute:

* Odontophorus s. speciosus...................Tschudi............................1843 – Peru  settentrionale e centrale ( Amazzonia meridionale  ).                                                                                        * Odontophorus s. soderstromii..............Lönnberg & Rendahl......1922 – Ecuador orientale meridionale ed stremo sud della Colombia ( Nariño sud orientale ).

* Odontophorus s. loricatus.....................Todd.................................1932 – Peru sud orientale ( Cuzco )  e Bolivia ( est di Santa Cruz ).

Nota:  Predilige foreste di pianura ai piedi del versante est delle Ande in Ecuador, Perù, Bolivia settentrionale e Colombia, generalmente ad altezze comprese tra 800 e 2000 m, ma varia localmente, ed in Perù si trova anche a quote superiori. Nonostante la sua vasta gamma sembra essere piuttosto rara, in qualche modo locale in molte aree, e senza dubbio in diminuzione a causa della deforestazione e pressione venatoria. Come tutte le quaglie  dei boschi, è straordinariamente bella e  dal piumaggio complesso. Sono riconosciute tre sottospecie, di cui i due meridionali con l'intera parte inferiore bruno-rossastro  ( color ruggine ), mentre  la più settentrionale O. s. soederstroemii ha il color ruggine  limitato al  petto, con il resto delle parti inferiori grigie. Entrambi i sessi possiedono un evidente striscia superciliare, comunque  più marcata nei maschi

Odontophorus s. speciosus    ( Quaglia dei boschi pettorosso ).....Tschudi .......1843       

Foto da :  Autori:  1  John Bruin  -   2   www.barraimaging.com.au   -  3  Ben Sanders  ( località indicate dai fotografi: 1-2-3   Reserva Arena Blanca, San Martín  04-10-2019 - 18-07-2018  - 21-05-2019 Perù ) 

1-  Maschio                                                                                              2 -  Coppia ( femmina in primo piano a destra )                       3 -  Maschio                       

Odontophorus s. speciosus maschio dichiarato - Reserva Arena Blanca, San Martín, Peru 04-1
Odontophorus s. speciosus  coppia - Reserva Arena Blanca, San Martín, Peru 18-07-18 - www.
Odontophorus s. speciosus femmina - Reserva Arena Blanca, San Martín, Peru  21-05-19 - Ben

Odontophorus s. soderstomii    ( Quaglia dei boschi pettorosso di Soderstrom )......Lönnberg & Rendahl......1922 

Foto da :  Autori:  1  Dušan Brinkhuizen  -  2   John Rogers  -   3   Ian Adams  ( località indicate dai fotografi:  1-3  Wayra Reserve, Napo, 23-02-2023 Ecuador  - 2  Reserva Narupa (Fundación Jocotoco), Napo 08-12-2020 Ecuador  )   

1- Maschio                                                                                               2 - Femmina                                                                                        3 - Maschio                          

Odontophorus speciosus soderstromii - Wayra Reserve, Napo, Ecuador  23-02-23 - Dušan Brink
Odontophorus speciosus soderstromii - Reserva Narupa (Fundación Jocotoco), Napo, Ecuador 0
Odontophorus speciosus soderstromii - Wayra Reserve, Napo, Ecuador  06-02-23 -  Ian Adams

Odontophorus s. loricatus    ( Quaglia dei boschi pettorosso  loricato = "corazzato" )......Todd......1932

Foto da :  1   Autore:  Javier Marquez   -  2   Autore:  Irina Shulgina  -  3   Autore:  Ken Oeser   ( località indicate dai fotografi:  1 Refugio Los Volcanes, Santa Cruz 27-07-2019  Bolivia   -  2   Posada San Pedro de Pantiacolla, Cuzco 06-06-2016  Perù  -  3  Cock-of-the-Rock Lodge & Manu Paradise Lodge, Cuzco 15-07-2018  Perù ) 

1- Maschio                                                                                               2 - Gruppetto                                                                                       3 -  |||||||

Odontophorus speciosus loricatus - Refugio Los Volcanes, Santa Cruz, Bolivia 27-07-19 - Ja
Odontophorus speciosus loricatus - Posada San Pedro de Pantiacolla, Cuzco Peru  06-06-16 -
Odontophorus speciosus loricatus - Cock-of-the-Rock Lodge & Manu Paradise Lodge, Cuzco Per

Odontophorus erythrops    ( Quaglia dei boschi fronterossa ) ...Gould ..........1859

Politipica -  2 sottospecie riconosciute. Tuttavia attualmente la maggior parte degli autori ritiene Odontophorus parambae una specie distinta : 

* Odontophorus e. erythrops................Gould.......................1859  -  Ecuador sud occidentale e nord-ovest Perù ( Alamor nella regione di Piura ).

* Odontophorus e. parambae...............Rothschild...............1897 -  Ecuador nord occidentale ( Provincia di Guayas ) e sud di Bolívar ( Ecuador ), Colombia occidentale ( versante Oceano Pacifico ) verso il nord di  Caldas ( Colombia ) e probabilmente anche nell'est di Panama.

Note descrittive:  Spesso ritenuto includere Odontopgorus melanotis. E' stata più volte proposta o considerata come conspecifica  o con altre tre specie, Odontophorus speciosus, hyperythrus e melanonotus. Quest'ultimo spesso incluso in Odontophorus erythrops.                                                                                                                                    Per contro, Odontophorus parambae è ora considerato come specie distinta.

Due sottospecie normalmente riconosciute.

Lunga circa 23-28 centimetri; peso stimato del maschio da 330 a 350 g, femmina 310-330 g. Molto simile a Odontophorus melanoti. Anello di pelle nuda viola a circoscrivere l'apertura oculare; colorazione complessiva marrone scuro o nerastra con petto rossiccio; corona, cresta e viso rossicci; gola e parte anteriore del collo neri; dorso e groppa neri o olivastri, con vermicolature cannella; scapolari neri o olivastri con macchie nere; petto e addome rossiccio scuro; becco nero; zampe blu-nero. Femmina simile, ma con lati della testa castano più scuro e più opaco; anello blu-nero di pelle nuda a circoscrivere l'apertura oculare. Immaturo simile, ma con cresta più opaca; dorso con striature bianche o ocra, addome macchiato e barrato di nero. Odontophorus parambae si differenzia dalla forma nominale per avere la barra bianca giugulare e parti superiori un poco più scure.

Predilige foreste umide di pianura ad altitudini inferiori ai 1600 m. 

Odontophorus e. erythrops    ( Quaglia dei boschi fronterossa ) ...Gould ..........1859

Foto da :    

Nota: apparentemente molto rara, non è stato possibile, perlomeno sino ad oggi, trovare immagini di questa forma. Anche le informazioni risultano piuttosto contraddittorie in quanto la sottospecie nominale viene descritta sia senza, che con, la barra giugulare bianca. 

work_in_progress.png

Odontophorus e. parambae     ( Quaglia dei boschi fronterossa di Paramba <Ecuador> ) ... Rothschild...............1897

 Foto da :  1  www.flickr.com   Autore:  John Drummond    -   2   Autore:  Stefan Hirsch   -   3   www.flickr.com  Autore:   Yamil Saenz

1- Maschio                                                                                               2 - Femmina                                                                                          3 - Maschio                          

Erythrops parabanae - John Drummond Pichincha Ecuador Cliff Lodge flickr com.jpg
Erythrops parabanae -  Stefan Hirsch ebird org San Jorge Pichincha Ecuador 1 - Copia.PNG
Arboro erythrops paraba -  San Jorge de Milpe, Pichincha, Ecuador  Yamil Saenz flickr com.jpg

Odontophorus atrifrons    ( Quaglia dei boschi frontenera ) .....Allen ..............1900

La specie è suddivisa in 2 sottospecie: 

* Odontophorus a. atrifrons.......Allen J. A. ............ 1900 – Colombia nord orientale ( Monti Santa Marta ). 

* Odontophorus a. variegatus...Todd......................1919 – Colombia nord  orientale ( centro ) nel nord della parte terminale delle Ande  ( Santander). Forse estinto in queste aree.

* Odontophorus a. navai.............Aveledo & Pons....1952 – Colombia nord orientale  e Venezuela nord occidentale ( Sierra de Perijá alla frontiera Colombia tra e Venezuela )

Descrizione e note:   Quaglia dall'aspetto massiccio, di media grandezza, che misura tra i 25 e 30  cm  di lunghezza con un peso medio di 300 g; breve corona e cresta bruno rossastro ( rosso ); fronte, guance, collo e gola marrone molto scuro nerastro; anello attorno alle aperture oculari grigio ardesia; dorso castano con strisce grigie, camoscio e nere; ali castane con barre nere e macchie beige; parte inferiore marrone grigiastra con sottili strie marroni e grigie con il centro di petto e ventre caratterizzati da sfumature biancastre con macchie scure e bianche. I sessi sono simili, tuttavia le femmina, non di rado, presenta una colorazione più opaca della cresta e parti inferiori più rossastre.              I giovani assomigliano a quest’ultima. Odontophorus.a. variegatus contraddistinto da un'area nera più ampia sulla corona rispetto alla forma nominale; dorso più marrone e disegno più intricato; ali e addome con toni cannella. Anche Odontophorus a.navai presenta una zona nera più ampia sulla corona con la parti del piumaggio marrone scuro senza sfumature rossastre

La specie si trova soprattutto in Colombia: Odontophorus a. atrifrons, vive nella Sierra Nevada de Santa Marta; Odontophorus a. variegatus, segnalato nell'estremo nord della Cordillera Orientale ( Santander), tuttavia, senza recenti registrazioni; Odontophorus a. navai, circoscritto alla Sierra de Perijá e principalmente sul versante venezuelano, pur estendendosi anche alla Colombia. Predilige foreste umide ad altezze di circa 1500 m. 

E' rara in tutta la sua distribuzione (Carroll et al. 2015). In Venezuela non ci sono informazioni precise o dati conclusivi sulla sua dimensione della popolazione, ma le indicazioni suggeriscono che potrebbe essere attualmente molto minacciata. Sconosciuto, in vita, fino al 2000, in Venezuela  ad oggi, esistono pochissime registrazioni recenti ( CJ Sharpe pers. Obs. ). Il rischio aumenta in quanto è associata alle foreste pluviali, per la limitata e per essere poco tollerante alle modifiche del suo habitat naturale. In Venezuela, la sua distribuzione,  è rimasta pressoché invariata, mentre in Colombia, dove è indicato come Near Threatened ( Renjifo, LM et al. 2014), la situazione nelle aree deforestate varia da relativamente comune a incerta, e si stima che abbia perso quasi il 50% del suo habitat. Nello specifico, si stima che il futuro della specie sia dubbio sulle montagne di San Lucas ( Colombia) e Perijá ( Colombia e Venezuela ) ( Renjifo et al. 2002 ). A livello internazionale è classificato Vulnerabile, considerando che è presente in un'area inferiore a 20.000 km 2 ( BirdLife International 2015 ).

Odontophorus a. atrifrons    ( Quaglia dei boschi frontenera ) .....Allen ..............1900

Foto da :  1  Autore:  Dušan Brinkhuizen  -  2  www.birdsofcolombia.org  Autore: Tom Friedel  - 3  www.flickr.com  Autore:  Juan José Arango  ( località indicate dai fotografi :  1-2  El Dorado Reserve, Santa Marta Sierra Nevada, Magdalena  07-12-2015  < 2 non data >  Colombia  -   3  Sierra Nevada de Santa Marta, tra Minca e catena montuosa di San Lorenzo, riserva naturale di El Dorado 05-12-2013  Colombia )

1-  Maschio                                                                                              2 -  Femmina                                                                                       3 -  Maschio

Odontophorus a. atrifrons - El Dorado Reserve  Magdalena, Colombia 07-12-15 -  Dušan Brink
Odontophorus a. atrifronf - El Dorado Reserve, Santa Marta Sierra Nevada, Magdalena, Colom
Arborophila a. atrifrons -Sierra Nevada de Santa Marta, tra Minca e catena montuosa di San

Odontophorus atrifrons navai    ( Quaglia dei boschi frontenera di Nava ) .....Allen ..............1900 

Foto da :  1- 2  Autore: Josep del Hoyo  ( località indicate dai fotografi :  1-2   Chamicero del Perijá Proaves Reserve, Cesar 06-08-2022  Colombia )

1-  Coppia con due sub-adulti                                                                                                                       2 -  Adulto con due sub-adulti

Odontophorus atrifrons navaj + Chamicero del Perijá Proaves Reserve, Cesar, Colombia 06-08
Odontophorus atrifrons navaj + Chamicero del Perijá Proaves Reserve, Cesar, Colombia 06-08

Odontophorus melanotis    ( Quaglia  dei boschi guancenere ) ...Salvin .........1865

Politipica - 2 sottospecie riconosciute:

* Odontophorus m. melanotis..............Salvin................................1865 – Costa caraibica dell'Honduras sud orientale, Nicaragua, Costa Rica e Panama su entrambi i versanti.

* Odontophorus m. verecundus...........Peters J. L. ...................... 1929 – Costa caraibica del centro e nord Honduras.

Descrizione e note: In passato è stata spesso considerata una sottospecie della conspecifica Odontophorus erythrops, ma non ci sono prove evidenti di integrazione e, quindi, la nomenclatura attuale appare come la più accurata. Generalmente marrone scuro o nero con petto bruno rossastro. I tratti più caratteristici di questa specie riguardano la corona e la cresta completamente castana con faccia e gola neri. La femmina è simile al maschio, tuttavia presenta un anello oculare blu-nero anziché viola, con lati più scuri della testa e colori castani più opachi. becco nero, zampe blu-nere e un anello nudo viola intorno all'occhio

La quaglia dei boschi guancenere, nell'aspetto, è molto simile nell'aspetto alla conspecifica quaglia di legno dalla fronte rossa ( Odontophorus erythrops ), tuttavia quest'ultima presenta una caratteristica fascia giugulare bianca assente nella Odontophorus melanotis. 

Sappiamo molto poco di questa specie maa, si presume che sia stanziale non essendo stata mai registrata alcuna migrazione. Vivono indifferentemente da soli, in coppia o in piccoli gruppi costituiti da un massimo di 10 o 12 individui denominati coveys.

Si presume che la stagione inizi durante la stagione secca a Panama ( da dicembre a metà aprile ) e che molto probabilmente sono monogami. Sono stati trovati nidi celati tra alberi, fiancheggiati da foglie ed erbe. Da quel poco che sappiamo la deposizione consiste in circa 4 uova di colore crema o bianco macchiettate di marrone.  Non sono attualmente disponibili ulteriori informazioni sulle strategie riproduttive di questa specie.

Odontophorus m. melanotis   ( Quaglia  dei boschi guancenere ) ...Salvin .........1865

Foto da :  1  www.biofotos.org   -   2   Autore:  Jorge Gabriel Campos   -   3   www.birdsofcolombia.com  Autore: Darien Panama

1- Maschio                                                                                               2 - Femmina ( probabile )                                                                 3 - Maschio                          

Odontophorus melanotis +- Biofotos.jpg
Odontophorus melanotis melanotis  Darien Panama birdsof colombia 1 - Copia.jpg
Odonto melanotis - Costa Rica Jorge Gabriel Canpos search.PNG

Odontophorus melanotis verecundus   ( Quaglia  dei boschi guancenere verecundus = modesta, discreta ) ...... Peters J. L. ..... 1929

Foto da :  

1-                                                                                                                 2 -                                                                                                           3 -                    

work_in_progress.png

Odontophorus melanonotus   ( Quaglia dei boschi dorsonero ) ...Gould ....1861  

Monotipica

Distribuzione: Montagne del sud-est della Colombia (Nariño) e del nord-est dell'Ecuador ( Esmeraldas, Carchi, Imbabura, Pichincha e ovest Cotopaxi ).

Note descrittive:   Nel maschio adulto, rade piume color castano con apici neri formano una specie quanto  discreta cresta sulla sommità del capo. Becco nero largo e massiccio; pelle nuda orbitale violacea nel maschio, nero-bluastra nella femmina.; lati della testa gola nero opaco; petto, e la maggior parte delle parti inferiori, mostrano una ricca tonalità castana che diventa brunastra e nera finemente barrata sui fianchi inferiori, sull’addome e copritrici inferiori; parti superiori bruno opaco, con vaghe vermicolature così come la parte centrale delle piume nerastra e cuoio. Iride marrone scuro scuro nel maschio; marrone caffè nella femmina.; zampe grigie; piedi blu-neri. I sessi sono simili, tuttavia la femmina  è leggermente più piccola con lati più scuri della testa e colorazione in generale più opaca, soprattutto il castano, con alcune macchioline sulle parti inferiori; viso e gola meno neri; pelle nuda orbitale è più scura.

Foto da :  1  www.naturephoto.cz  Autore:  Lubos Mraz    -   2    Autore:   Raphael Jordan   -   3  Autore:   Nick Athanas  

1-  ///////                                                                                                 2 -  Coppia ( probabile )                                                                     3 -  ///////         

Odonto melanotus + - www.naturephoto.cz Autore Lubos Mraz.jpg
Odontophorus melanonotus Raphael Jordan - Copia.jpg

Odontophorus hyperythrus ( Quaglia dei boschi castana ) ....Gould..........1858  

Monotipica 

Distribuzione:  Distribuita esclusivamente in Colombia sulle pendici del centro e ovest delle Ande ( Dipartimento di Huila ).

Note descrittive: Raggiunge una lunghezza di 25-28 cm; nei maschi adulti la corona è castana; gola bruno rossastra; dorso bruno marrone; groppa bruno marrone con fine vermicolazione nera; scapolari macchiate di nero; sfumature camoscio e grigie su nuca e ali; pelle nuda intorno alle aperture oculari e linea post-oculare bianca solitamente più estesa nella femmina. I sessi sono simili, tuttavia il maschio presenta guance e parti inferiori bruno-rossastre mentre la femmina petto e ventre bruno-grigiastri e corona marrone scuro. I giovani sono simili alla femmina adulta.

Si trova principalmente nelle Ande occidentali e centrali della Colombia e localmente nelle Ande orientali riunito in piccoli gruppi famigliari costituiti da un massimo 9-10 soggetti ad altezze varie da 1500 a 2800 m. Di notte cercano rifugio e sicurezza appollaiandosi sui rami degli alberi a 6-10 m. dal suolo. Questa specie parrebbe avere due stagioni di nidificazione che corrispondono alla parte più piovosa dell'anno, cioè da marzo a maggio e da ottobre a dicembre. Il nido appare come una sorta di globo a cupola con un breve ingresso a tunnel ricoperto di rametti e frammenti di foglie che conduce ad una “camera” profonda circa 20 cm., per 15 cm., di larghezza con l'ingresso di 10 cm., di diametro. La deposizione consiste da 4 a 5 uova color crema. L' incubazione si protrae per  27 ai 29 giorni ed è un incombenza della sola femmina.  

Foto da :   1  Autore:  Simón Santiago Santos   -  2  Tom Friedel   www.BirdPhotos.com   -  3  Autore:  Nick Kontonicolas 

1-  Maschio                                                                                                2 -  Femmina                                                                                      3 -   Maschio

Odontophorus hyperythrus maschio - Finca Bosque de Niebla, Valle del Cauca, Colombia 18-02
Odontophorus hyperythrus  Female - Valle del Cauca Colombia 08-11-20 -  Tom Friedel   www.
Odontophorus hyperythrus maschio pare - La Florida - Bosque de Las Aves, Valle del Cauca,

Odontophorus leucolaemus   ( Quaglia dei boschi golabianca ) ...Salvin ...1867  

Monotipica

Distribuzione: Altopiani del nord-est, est e centro della Costa Rica, da sud ad ovest di Panama. La maggior parte delle registrazioni è avvenuta sulla costa caraibica.  

Note descrittive: L' epiteto specifico leucolaemus deriva dal greco leukos = bianco, e laimos =  gola.

Lunga circa 22–26 cm., con un peso medio di 300 g., per i maschi, e 285 g., le femmine. Sebbene i maschi siano più grandi delle femmine, i sessi sono altrimenti simili e non possono essere distinti visivamente

Probabilmente monogama con casi registrati di allevamento cooperativo. La nidificazione si verifica all'inizio della stagione delle piogge, cioè in maggio e giugno. I nidi corrispondono ad una sorta di globo a cupola con un breve ingresso a tunnel ricoperto di rametti e frammenti di foglie formato nelle lettiera del sottobosco con gli ingressi rivolti leggermente verso il basso, sorvegliati da gruppi di adulti. Di norma la deposizione consta in 4-6 uova di colore bianco, che alla fine si colorano di marrone la cui incubazione si protrae per 16-17 giorni.

Foto da :  1  Dallas World Aquarium   -  2  www.costaricabirds.org   -  3  San Diego Zoo 

1 -  Femmina  ( probabile )                                                                 2 -  Coppia ( maschio in primo piano )                                          3 -  Maschio 

Leucolaemus ( femmina pare ) Tristan Jobin inaturalist org - Copia.jpeg
Odontophorus leucolaemus - Ana Aguirre ( Asociacion Ornitologica de Costa Rica ) 2++ (1).jpg

Odontophorus guttatus ( Quaglia dei boschi macchiata ) ...Gould..............1838 

Monotipica

Nota:  E' stata proposta la classificazione di Odontophoridae g. matudae, conosciuta solo in una località ( Monti Madre Vieja, nello Stato di Chiapas, sud Messico ), ma sono necessarie ulteriori indagini.

Distribuzione:  Sud Mexico ( sud México e Yucatán ), Belize, Guatemala, ovest e centro Honduras ed adiacente Nicaragua; anche localmente in Costa Rica e ovest Panama

Note descrittive:  Predilige  altopiani da 1000 m., ed oltre, fino al limite del bosco. Il nido, come con molte altre quaglie di bosco , rimane non descritto, ma non dovrebbe essere difforme da quello di altri congenere, e si sa che le uova sono bianco crema con macchie marroni.

Lunga circa 25 cm., con un peso medio di 300 g. Cresta giallo-arancione che si erige nei momenti di eccitazione; parti superiori marrone scuro con macchie nere e rossicce; parti inferiori normalmente marrone oliva. Esiste un morphotipo di colore che presenta parti inferiori rossicce. Tuttavia, in entrambe le forme, le parti inferiori risultano fortemente macchiate di bianco; fronte marrone scuro; guance e gola nere striate di bianco.

I sessi sono simili, ma il maschio è in media leggermente più grande mentre la femmina è contraddistinta da una cresta più opaca. Gli immaturi si distinguono per avere macchie più piccole e con tonalità cuoio più profonda; gola scura piuttosto che nera. Non ci sono sottospecie.

Foto da :   Autori:  1  Leandro Arias   -  2   David De Rivera Tønnessen   -  3  Alexander Montero

1 -  Maschio                                                                                             2 -  Femmina                                                                                        3 -  Maschio

Odontophorus guttatus maschio pare - San Gerardo de Dota, San José, Costa Rica 27-03-20 -
Odontophorus guttatus  femmina pare - Soda San Gerardo, Cartago, Costa Rica 12-01-21 -  Da
Odontophorus guttatus maschio pare  - PN Chirripó, San José, Costa Rica 05.10-19 - Alexand

Odontophorus balliviani   ( Quaglia dei boschi facciastriata ) ...Gould ........1846 

Monotipica

Distribuzione:  Si trova sul versante orientale delle Ande nelle province di Cuzco e Puno sud-est del Perù e nei dipartimenti di La Paz e Cochabamba della Bolivia occidentale. 

Descrizione: L' epiteto specifico venne attribuito in onore a José Ballivián, presidente della Bolivia al momento della denominazione.  

Lunga circa 25 a 28 cm. Il maschio presenta la colorazione facciale marrone caratterizzata da una macchia di pelle nuda rossa a circoscrivere l’apertura oculare con una barra nera immediatamente sotto a quest’ultima; corona e cresta castani con bordo color cuoio; dorso e groppa bruni contraddistinti da fine vermicolazione nera; gola color cuoio con striature bianche; petto e addome marroni con macchie bianche a forma di diamante. La femmina è simile, ma con il marrone più chiaro sulle parti superiori mentre quelle inferiori sono più rossastre. 

Non si conosce pressoché nulla sui comportamenti ecologici di questa specie, ed ancor meno ciò che riguarda la fenologia riproduttiva.

Odontophorus balliviani coppia - illustrazione da: Carl Christian Tofte birdsofbolivia.org

Odontophorus balliviani coppia - Carl Christian Tofte birdsofbolivia.org.PNG

Foto da : 1  Autore:  Jose Antonio Rivas Silva  -  2 www.ebird.org  Autore:  William Orellana (Beaks and Peaks)  -  3  www.flickr.com Autore:  Laurius Vaitkevicius   

1 -  Maschio                                                                                              2 -  Femmina                                                                                       3 -  Maschio  

Odontophorus balliviani by Jose Antonio Rivas Silva (1).jpg
Odontophorus balliviani - Cuzco Perù 30-01-19 - William Orellana www_edited.jpg
Odontophorus balliviani -   Laurius Vaitkevicius flick com  2.jpg

Odontophorus balliviani 

Foto da :  Autori:  1 Lincol Huamantupa Chuquimaco   -  2  William Orellana (Beaks and Peaks)  

1 -  Coppia (  probabile, in primo piano un maschio )                                                                           2 -  Coppia ( Maschio in primo piano )

odontophorus balliviani - Lincol Huamantupa Chuquimaco - Copia (1).jpg
Odontophorus balliviani - Wayqecha Cloud Forest Biological Station--Picaflor Trail, Cuzco

Odontophorus columbianus   ( Quaglia dei boschi venezuelana ) ...Gould ...1850

Monotipica 

Distribuzione: Venezuela centro settentrionale dall'est di Carabobo al nord-ovest di Miranda, con un paio di registrazioni nell'ovest Venezuela ( Táchira ). Gamma piuttosto ristretta; pochissime informazioni disponibili. Le popolazioni si verificano in alcune aree protette, incluso il Parco Nazionale di San Esteban. Forse ancora comune in alcune di queste; più di una dozzina di gruppi registrati a Rancho Grande, Parco Nazionale Henri Pittier, durante l'indagine nel gennaio 1994. Le principali minacce includono la deforestazione, la caccia e l'urbanizzazione. Richieste ricerche e sondaggi

Note descrittive: Alcuni autori suggeriscono che Odontophorus columbianus, strophium, dialeucos, atrifons e lecuolaemus in realtà siano una singola specie, tuttavia questo trattamento non è stato accettato dai principali sistemi tassonomici aviari.

Lunga da 25 a 30 cm., i maschi pesano circa 340-345 g., e le femmine 330-340 g. Colorazione complessiva bruno rossastra con striature chiare sulle copritrici superiori; gola e mento bianchi con striature nere; marcature a forma di piccole gocce bianche su petto, ventre e fianchi; becco nero; zampe grigio scuro. La femmina mostra parti inferiori marrone più chiaro ed è priva di striature chiare sulle scapolari; “piccole gocce” bianche sulle parti inferiori meno numerose ed evidenti. I giovani assomigliano alla femmina, ma se ne distinguono per il minore sviluppo di striature chiare e macchie bianche; becco arancione.

Non si sa molto sui comportamenti ecologici e riproduttivi, ma si presume che il periodo riproduttivo si estenda da marzo a, forse, fine luglio. Sino ad oggi è stato trovato solo un nido a cupola posto alla base di una palma con all'interno 6 uova. L’incubazione si protrae per 30 giorni.   

Presumibilmente sedentario. Nel mese di gennaio sono stati osservati singoli, coppie e gruppi che contenevano fino a 9 esemplari.

Foto da :  1  www.birdsofcolombia.org  Autore:  Peter Boesman    -   2    Autore:  Jorge Matheus    -   3   Jhonathan Miranda 

1 -  Maschio  ( probabile )                                                                   2 -  Femmina ( probabile )                                                              3 -  Maschio  ( probabile )

Odontophorus columbianus  -Venezuela endemico - Peter Boesman birdsofcolombia org - Copia.jpg
Odontophorus columbianus - Garate, P.N. El Avila, Miranda, Venezuela 15-11-2008 - Jorge Ma
Odontophorus columbianus - MN Pico Codazzi—via Costa de Maya, Aragua, Venezuela 12-02-19 J

Odontophorus strophium   ( Quaglia dei boschi dal collare ) .....Gould ..........1844

Monotipica.

Distribuzione: Distribuita in Colombia e limitata a poche aree nei dipartimenti di Santander (ove probabilmente è  estinta), Cundinamarca e Boyacá.

Note descrittive:  Si presume che potrebbe essere conspecifico con altre quattro specie, Odontophorus colombianus, atrifrons,  leueolaemus e dialeucos.  

Lunga circa 25·28 cm; peso stimato di 302 g. Gorgiera nera sulla parte anteriore del collo anteriore a separare la zona bianca della gola da quella bianca della parte alta del petto; corona e ampia striscia post apertura oculare marrone; guance e linea sopracciliare bianchi.

Colorazione generale brunastra; parte bassa del petto marrone, con file di macchie bianche che terminano prima dell’addome rossiccio; dorso screziato con sottili striature bianche; scapolari macchiate di nero; becco e zampe nere. Femmina simile, ma distinguibile per il grigio brunastro delle parti inferiori e macchie  bianche sul petto molto ridotte. I sub-adulti presentano una maggiore quantità di grigio brunastro su petto e fianchi con le macchie bianche sul petto ridotte a striature. Precedentemente classificato come in pericolo critico dalla IUCN, nel 2008 venne declassata allo stato di pericolo in quanto una ricerca sul campo dimostrò che la specie non è rara come presunto. Tuttavia, in seguito a causa di fattori come caccia, deforestazione ed espansione dei terreni agricoli, le popolazioni naturali di Quercus humboldtii  ( foreste di querce predilette da questa specie ) stanno diminuendo e ciò indusse a valutare Odontophorus strophium come in pericolo, sia a livello nazionale che globale (Renjifo et al. 2014, Birdlife international 2016, IUCN, 2016)

Presumibilmente sedentario, solitamente si trova riunito in piccoli gruppi comprendenti 1.3 soggetti. Predilige foreste primarie montane temperate e subtropicali a 1500-2050 m, in particolare quelle dominate da Quercus humboldtii. Tuttavia è stato registrato anche in habitat degradati e foreste secondarie. La stagione riproduttiva coincide apparentemente con i picchi delle precipitazioni annuali nei mesi di marzo-maggio e settembre-novembre (sulla base di molteplici osservazioni/catture relative ad adulti in condizioni riproduttive ed immaturi osservati/catturati a dicembre).

Foto da :  1  www.proaves.org < ProAves Colombia >   -   2  www.birdscolombia.com  Autore:  Gerson Penuela   -   3  www.biologicaldiversity.org  

1 -  Maschio                                                                                              2 -  Femmina                                                                                       3 -  Maschio

Odonto strophium -  Riserva Reinita Cielo Azul Colombia 24-04-10 - ProAves Colombia ( flic
Odonto strophium - www.biologicaldiversity. org.jpg
Odontophorus-strophium + Gerson Penuela www.birdscolombia com (1).jpg

Odontophorus stellatus   ( Quaglia dei boschi stellata ) .........Gould ............1843  

Monotipica

Distribuzione: Stati e regioni dell'Alta Amazzonia: est Ecuador, est Perù e ovest Brasile ( sud-ovest Amazzonia, est del rio Madera e oltre ). Da sud a nord ovest e nord est Bolivia, e probabilmente si trova anche nell'estremo sud-est della Colombia.

Note descrittive:   Lunga circa 23 e 28 cm., con i maschi leggermente più grandi delle femmine. Le lunghe piumeche si trovano sulla parte posteriore della testa formano una pronunciata cresta erettile bruno-rossastra nel maschio e nero-brunastra nella femmina. Eccetto questa caratteristica i sessi sono molto simili nell'aspetto; parte anteriore della corona marrone scuro: resto della testa, collo, gola e mantello sono in grigio. Il colore generale delle parti superiori risulta bruno olivastro, segnato da vermicolature più scure, più chiaro sulla groppa e più scuro su ali e scapolari, con grandi macchie nere sulle remiganti e macchiette chiare sulle copritrici alari. Le parti inferiori si presentano  bruno-rossastre con macchie bianche ai lati del petto e barratura scura nella zona anale. becco nerastro; iridi brune; zampe grigie. I giovani sono simili agli adulti ma se distinguono per il becco arancione giallastro o rossastro.

Particolarmente schivi e sfuggenti, formano gruppetti composti da cinque a otto esemplari che si muovono in fila indiana attraversano il terreno aperto, mantenendosi vicino alla fitta copertura nella quale possono rifugiarsi se disturbati o in pericolo. Predilige foreste umide di pianura, aree alluvionali e di transizione che si trovano sotto ai 1.000 m. .

Il cibo è principalmente costituito da invertebrati, frutti e semi. Molto poco si sa in riguardo alle abitudini ecologiche e riproduttive di questa specie. 

Avendo una distribuzione molto ampia, è comune in almeno una parte del suo areale. Tuttavia, è presumibile che la popolazione totale sia in diminuzione, ma non ad un ritmo sufficientemente rapido da giustificare l'inserimento in una categoria minacciata, quindi l' Unione internazionale per la conservazione della natura  ( IUCN )  ha valutato il suo stato di conservazione come meno preoccupante ".

Odontophorus-stellatus + Carl Christian Tofte www.birsofbolivia org - Copia.jpg

Odontophorus stellatus coppia - Autore:  Carl Christian Tofte www.birsofbolivia org 

Foto da :  1-2 www.wikiaves.com.br  Autori:   1 Jose Mauro C. Monteiro  -  2  Clezio Kleske     -   3   www.flickr.com Autore:   John Irvine

1 -  Maschio                                                                                             2 -  Maschio                                                                                         3 -  Maschio

Odontophorus stellatus - Porto Velho, Rondônia, Brasile 15-10-21 - Jose Mauro C. Monteiro
Odontophorus stellatus – Pauini, Amazonas, Brasile 21-07-22 -  Clezio Kleske  www.wikiaves
Stellatus John Irvine flickr com 1 - Copia.PNG

Odontophorus stellatus  

Foto da :  1-3   Autore:  Noe Roger Huaraca Charca   -  2   www.ebird.org  Autore:   William Orellana (Beaks and Peaks)

1 -   Femmina                                                                                           2 -  Maschio                                                                                        3 -  Femmina

Odontophorus stellatus femmina - Estación Biológica de Cocha Cashu, Madre de Dios, Peru 04
Odontophorus stellatus -  Hummingbird Lodge, Madre de Dios, Peru 04-02-19 -  William Orell
Odontophorus stellatus femmina - Estación Biológica de Cocha Cashu, Madre de Dios, Peru 04

Odontophorus dialeucos   ( Quaglia  dei boschi di Tacarcuna ) ........Wetmore ...........1963

Monotipica

Distribuzione: Si trova lungo la cresta del Tacarcuna nella provincia di Darién a Panama e dipartimento di Chocó in Colombia. Questa rara quaglia uccello ha una gamma eccezionalmente piccola al confine tra Panama e Colombia dove vive in piccoli gruppi ad altezze comprese tra 1.000 e 1.400 m. Livrea generalmente marrone scuro con la testa nera, viso biancastro e linee sopraorbitali che si fondono con con la colorazione fulva-rossiccia della nuca; torace sulla cui parte superiore spicca un ampia fascia bianca.  

Note descrittive:  Lunga da 22 a 28 cm., i maschi pesano approssimativamente 260-270 g., e le femmine 245-255 g. Corona e gola del maschio sono nere; striscia sopracciliare, redini e mento bianchi; lati e parte posteriore del collo cannella;  dorso e groppa bruno oliva con vermicolazione nera; petto e addome  castani con macchie bianche. La femmina è simile, ma con parti inferiori più marrone fulvo.                                                                                                                I giovani assomigliano alla femmina ma il bianco del mento è più ridotto mentre il nero della gola più ampio.

La IUCN originariamente valutò la quaglia di Tacarcuna come quasi minacciata, ma venne riclassificata come vulnerabile dal 2000. "L'areale molto ridotto di questa specie la rende suscettibile agli eventi stocastici e alle attività umane"

Odonto diacoleus.jpg

Odontophorus dialeucos coppia -  Illustrazione da: Autore sconosciuto 

Foto e illustrazioni da :  1   Autore:  Jonathan Slifkin    -    2  Autore sconosciuto    -   3    Autore:  Euclides  Kilo Campos  

1 -   |||||||                                                                                                  2 -  |||||||                                                                                                3 -  |||||||

Odontophorus dialeucos -  Jonathan Slifkin.jpg
Odontophorus dialeucos - Euclides  Kilo Campos ebird org - Copia.JPG
Odontophorus dialeucos - Provincia de Darién, Cerro Tagarkuna, Darién, Panama 17-_edited.j

Genere  Dactylortyx    (  Ogilvie-Grant......1893 ) 

Dactylortyx thoracicus    ( Quaglia canora ) ........Gambel.........................1848 

Politipica - 11 sottospecie riconosciute:

* Dactylortyx t. toracicus.........Gambel.............................1848 - Aree sud centro orientali del Messico ( Nord est Puebla e centro Veracruz ). 

* Dactylortyx t. devius..............Nelson..............................1898 - Ovest aree centrali del Messico ( Jalisco ).

* Dactylortyx t. chiapensis.......Nelson.............................1898 - Sud del Messico ( Oaxaca e Chiapas centrale ).

* Dactylortyx t. sharpei.............Nelson.............................1903 - Sud est del Mexico ( Campeche, Yucatán e Quintana Roo), nord Guatemala e Belize ( Orange Walk e Cayo ).

* Dactylortyx t. salvadoranus..Dickey & van Rossem.....1928 - Si trova in El Salvador ( Vulcano di San Miguel e Monti Cacaguatique ).

* Dactylortyx t. fuscus..............Conover............................1937 - Regione di Tegucigalpa sulle Francisco Morazán highlands e  Monti San Juancito  ( Honduras ).

* Dactylortyx t. paynteri...........Warner & Harrell.............1955 - Aree sud orientali del Messico ( sud Quintana e Roo centrale ). 

* Dactylortyx t. pettingilli........ Warner & Harrell.............1957 - Aree centro orientali del Messico ( sud ovest Tamaulipas and  e sud est San Luis Potosí )

* Dactylortyx t. melodus...........Warner & Harrell.............1957 - Aree sud centro occidentali del Messico ( Guerrero centrale ).

* Dactylortyx t. dolichonyx.......Warner & Harrell.............1957 - Distribuita nel sud del Messico ( Sierra Madre de Chiapas ) e ovest Guatemala.

* Dactylortyx t. conoveri...........Warner & Harrell,............1957 - Distribuita nelle aree dell'est centro Hnduras ( Sierra de Agata nel Dipatimento di Olancho ).

Note descrittive:  Lunga circa 20-25 cm., con i maschi che pesano da 180 a 270 g., e le femmine da 115 a 210 g.  I maschi adulti della sottospecie nominale mostrano la corona marrone scuro, "colletto" color cuoio e nero e viso  arancione fulvo con una striscia nera dietro post oculare; dorso e ali screziati di grigio e marrone con sottili striature bianche; groppa bruno olivastra o grigia con vermicolazione nera; petto e addome   marrone grigiastro con striature bianche e parte inferiore di quest’ultimo bianca. La femmina presenta il viso grigio; gola bianca; petto e fianchi marrone più chiaro. I giovani sono simili alle femmine ma con macchie nerastre sulle parti inferiori.                                  In generale, le forme che si trovano nelle foreste di montagna sono più scure e grandi delle conspecifiche che vivono nelle pianure asciutte più o meno a livello del mare.

- Soprattutto tra i maschi, oltre ad una certa variabilità individuale, viene mostrata una discreta differenziazione tra le sottospecie che riguarda soprattutto le parti inferiori più o meno marcatamente soffuse di fulvo marrone reso visibile, solo accennato o del tutto, apparentemente assente, a seconda della posa assunta durante in momento dello scatto fotografico, condizioni di luce e bravura del fotografo. Caratteristica, comunque, fotograficamente difficilmente verificabile con certezza se non attraverso immagini ad altissima risoluzione. Ancor più complicata il riconoscimento delle femmine sostanzialmente molto simili tra loro.

- In linea di massima, fotograficamente, i maschi delle 11 sottospecie potrebbero essere “riassunti”, o meglio, identificati, con tre principali fenotipi ( tra i quali tutte le colorazioni intermedie in vari gradi ). Quindi, a tale riferimento, su questa pagina vengono pubblicate alcune immagini, le migliori, trovate sino ad oggi, delle tre forme che meglio “impersonano” quanto sopra argomentato     

Dactylortyx thoracicus pelli da:  www.moorelab.oxy.edu      Moore Laboratory of Zoology 

Dactylortyx thoracicus moorei Moore Laboratory of Zoology - Copia (1).jpg

Dactylortyx t. sharpei ( Nelson....1903 )                          Dactylortyx t. devius  ( Nelson....1898 )                        Dactylortyx t.  dolichonyx  ( Warner & Harrell...1957 )

Foto da : 1 inaturalist.org  Autore Amy McAndrews  -  2  Autore: Mark Stackhouse  - 3 Autore:  esteban.matias@hotmail.com    ( località indicate dai fotografi:  1 Reserva de la Biosfera Calakmul Campeche 08-03-2023  Messico  -  2   Reserva Ecológica Sierra de San Juan--El Cuarenteño, Xalisco, Nayarit 18-02-2023  Messico  - 3   Aldea Chiabal Todos Santos Cuchumtan, Huehuetenango10-10-2020  Guatemala  ) 

1-  Maschi                                                                                                2 - Maschio                                                                                           3- Maschio 

Dactylortyx thoracicus sharpei - Reserva de la Biosfera Calakmul, Calakmul, Campeche, Mexi
Dactylortyx thoracicus devius -  Reserva Ecológica Sierra de San Juan--El Cuarenteño, Xali
Dactylortyx thoracicus dolichonyx - Aldea Chiabal Todos Santos Cuchumtan Huehuetenango, Hu

Dactylortyx t. sharpei  ( Nelson....1903 )                         Dactylortyx t. devius  ( Nelson....1898 )                          Dactylortyx t.  dolichonyx  ( Warner & Harrell..1957 ) 

Foto da :  1 www.inaturalist.org  Autori:  Ismael Arellano Ciau  -  2  Autore: Mark Stackhouse  -  3  Autore: esteban.matias@hotmail.com   ( località indicate dai fotografi: 1: Reserva de la Biosfera Calakmul Campeche 17-03-2017  Messico  -  2  Reserva Ecológica Sierra de San Juan--El Cuarenteño, Jalisco, Nayarit 18-02-2023 Messico  - 3  Aldea Chiabal Todos Santos Cuchumtan  Huehuetenango 15-07-2022  Guatemala )

1-  Femmina                                                                                           2 - Femmina                                                                                         3- Femmina 

Dactylortyx thoracicus sharpei - Reserva de la Biosfera Calakmul, Calakmul, Campeche, Mess
Dactylortyx thoracicus devius -  Reserva Ecológica Sierra de San Juan--El Cuarenteño, Xali
Dactylortyx thoracicus dolichonyx - Aldea Chiabal Todos Santos Cuchumtan  Huehuetenango, G

Dactylortyx t.  pettingilli    ( Warner & Harrell.............1957  )

Nota: Come già spesso menzionato su queste pagine, il riconoscimento attraverso le immagini non è sempre facile in quanto le più disparate condizioni: stato del piumaggio, posa, ambiente e condizioni naturali, bravura nonché percezione dei colori da parte del fotografo, al momento dello scatto fotografico, possono alterare la realtà e quindi portare a conclusioni errate. Nelle immagini sottoposte, già di buona definizione, una femmina di Dactylortyx t. pettingilli.

Foto da : 1-2  www.inaturalist.org   Autore: Marco Zozaya   ( località indicata dal fotografo: 1-2  Gómez Farías, Tamaulipas 29-04-2022 Messico )

1-  Femmina                                                                                                                                                     2 - Femmina   

Dactylortyx thoracicus  pettingilli - Gómez Farías, Tamaulipas Méssico 29-04-22 - Marco Zo
Dactylortyx thoracicus  pettingilli - Gómez Farías, Tamaulipas Méssico 29-04-22 - Marco Zo

Genere Rhynchortyx  (  Ogilvie-Grant. .... 1893 ) 

Rhynchortix cinctus    ( Quaglia facciafulva ) ......Salvin .....1876

Politipica - tre sottospecie riconosciute:

* Rhynchortyx c. cinctus...............Salvin..................................1876 - Distribuita in Costa Rica e Panama.

* Rhynchortyx c. australis............Chapman............................1915 - Distribuita sulla Costa del Pacifico della Colombia e nord Ecuador.

* Rhynchortyx c. pudibundus...... Peters J. L. ........................1929 - Distribuita nell'est Nicaragua e aree nord orientali dell'Honduras.

Note descrittive: Lunga da 17 a 20 cm. Il maschio della sottospecie nominale presenta il viso rossastro con una striscia nera che dalle redini, attraverso l'apertura oculare, si estende all’indietro; corona e parte posteriore del collo marrone scuro; dorso e groppa dal grigio al marrone con striature nere; gola e parte superiore del petto grigie, mentre il resto delle parti inferiori fulve con un poco di bianco nella zona ventrale. Becco grigio nerastro; zampe grigie. La femmina della sottospecie nominale mostra uno schema simile ma è generalmente più marrone; corona e dorso marrone scuro; groppa screziata di marrone e castano; viso e parte superiore del  petto  bruno-rossastri; striscia bianca che dal retro dell’apertura oculare si estende sino alla parte posteriore del collo; mento e gola biancastri; parte inferiore di petto e addome sono chiari con strisce nere. Le sottospecie si differenziano per essere: R. c. pudibundus complessivamente più chiaro e R. c. australis più scuro rispetto ai conspecifici.

Non si sa pressoché nulla in merito alle sue abitudini ecologiche ne in riguardo alla fenologia riproduttiva

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                    La distribuzione di questa specie, definibile disgiunta, include due distinte aree dell'America latina: la prima, comprende l'Honduras ed in particolare la costa caraibica, Dipartimento di Atlántida e Colón, ed i territori a cavallo dei dipartimenti di Olancho e di Gracias a Dios sino al confine meridionale; il Nicaragua, con l'area centro-orientale sino al confine sud ed il nord del Costa Rica; la seconda area comprende invece la costa caraibica del centro e tutta la parte sud di Panama e la fascia pacifica della Colombia sino al nord dell'Ecuador.

Nota: Essendo piuttosto rara in tutta la sua gamma, ad oggi, esistono pochissime testimonianze fotografiche, e, purtroppo, non di buona qualità, di questa specie. Inoltre, come nel caso di altre forme, le differenze fenotipiche tra le sottospecie non sono tali da consentire il riconoscimento attraverso le immagini, quindi vengono considerate a riferimento solo quelle della forma nominale   

Rhynchortyx c. cinctus   ( Quaglia facciafulva ) ......Salvin .....1876

Foto da :  1-2  ww.ebird.org   Autori:  1  Charles Davies    -  2-3  www.inaturalist.org  Autori: 2  Jan Axel Cubilla Rodríguez  - 3  Sebastián Pardo  ( località indicate dai fotografi:  1  Los Altos de Cerro Azul 24-02-2013 Panama  -  2  Rancho Plástico, PN Darién 02-03-2019  Panama  - 3  Regione di Darién 22-03-2023 Panama )

1 -  Maschio                                                                                            2 - Femmina                                                                                          3 -  Maschio  

cinctus.jpg
Rhynchortyx c. cinctus -  Rancho Plástico, PN Darién, Panamá 02-03-19 - Jan Axel Cubilla R
Rhynchortyx c. cinctus - Darién Province, Panama 22-03-23 - Sebastián Pardo inaturalist or

Genere  Callipepla    ( Wagler.... 1832 )  

Callipepla californica    ( Quaglia  della California ) ....Shaw....1798                          

Politipica - a seconda degli autori e/o testi citati: 5  o  7 sottospecie riconosciute:

* Callipepla c. californica........Shaw............1798 - Nord Oregon, dal Nevada occidentale fino alla California meridionale e isole Coronado. Probabilmente introdotto nel  Canada sud occidentale (Sud British Columbia) e da sud est a ovest centro Colorado.

* Callipepla c. brunnescens....Ridgway........1884 - Dall'estrema costa settentrionale della California fino alla contea meridionale di Santa Cruz.

* Callipepla c. catalinensis......Grinnell.........1906 - Isola di Santa Catalina ( California ); probabilmente introdotto sull'isola di Channel ( Santa Rosa e Santa Cruz).

* Callipepla c. achrustera........Peters J. L. ...1923 - Estremo sud di Baja <Bassa> California ( Messico ).

* Callipepla c. canfieldae.........van Rossem..1939 - Owens Valley nella California centro-orientale ( USA )

* Callipepla c. plumbea............Grinnell.........1926 -  Dalla contea di San Diego ( USA ) alla Bassa California meridionale ( Messico ).

* Callipepla c. orecta ...............Oberholser....1932 -  Dalla Warner Valley nell'Oregon all'estremo nord della California( USA ). 

Introdotto in Cile, Argentina, Isole Hawaii, Nuova Zelanda ( C. c. brunnescens ),  isola del Re (Australia) e Corsica ( Francia ).

Nomi comuni:

* Callipepla c. californica.........Quaglia della California

* Callipepla c. brunnescens....Quaglia della California settentrionale

* Callipepla c. catalinensis......Quaglia di Santa Catalina

* Callipepla c. achrustera........Quaglia di San Lucas California 

* Callipepla c. canfieldae.........Quaglia della Owen Valley 

* Callipepla c. plumbea............Quaglia di San Quintino California

* Callipepla c. orecta............... Quaglia della Warner Valley

Note descrittive:   Si tratta di un piccolo galliforme appartenente alla famiglia delle quaglie del Nuovo Mondo che gaggiunge la lunghezza massima di 25 cm., con un peso compreso tra 150 e 190 g. Entrambi i sessi presentano una caratteristica cresta ricurva o "pennacchio", composta da sei piume, che pende in avanti - nera nei maschi, marrone nelle femmine; fianchi marroni con striature bianche. I maschi mostrano la corona marrone scuro; faccia nera; dorso marrone; petto grigio-azzurro ed area addominale ventrale marrone chiaro. Le femmine e gli uccelli immaturi sono principalmente di colore grigio-marrone con ventre di colore chiaro. Il loro parente più stretto è la quaglia di Gambel, Callipepla gambellii, distribuita più a sud e con cresta più lunga; testa più luminosa e un aspetto più squamoso. Le due specie si sono separate circa 1-2 milioni di anni fa. È l'uccello di stato della California.

 

La deposizione delle uova si verifica tra maggio e giugno. Nel caso non riescono a nidificare con successo al primo tentativo, ne effettuano un secondo più tardi durante l'estate. Il nido è costituito da una semplice raschiatura poco profonda rivestita di vegetazione, e situato a terra sotto un arbusto o altra copertura adeguata . Possono deporre da 6 a 28 uova, con una media di 10-15 uova. Le uova sono ovali piuttosto appuntite di colore bianco crema con macchie marrone dorato chiaro. L’incubazione è un incombenza delle sole femmine, mentre il maschio rimane nei pressi a fare la guardia. L'incubazione si protrae per 22-23 giorni. In caso di morte della femmina, il maschio può assumere il compito di incubare. Una volta schiusi, i giovani si uniscono ad entrambi i genitori. Spesso le coppie con prole si raggruppano in "covate comuni" multifamiliari che includono almeno due femmine, più maschi e molti figli. I maschi osservabili in queste famiglie non sono sempre i padri genetici. Negli anni favorevoli le femmine producono più di una covata, lasciando i piccoli nati con il partner, e deponendo una nuova, spesso con un maschio diverso.

Nota: Come in altri casi, le sottospecie geneticamente pure, essendo piuttosto simili tra loro, fotograficamente sarebbero difficilmente distinguibili. Quindi, a riferimento, vengono considerate solo le immagini della forma nominale.

Callipepla californica coppia - Autore: Anthony Gliozzo  ( località indicata dal fotografo: Harding Truck Trail, Orange, California19-05-2015  USA )

Callipepla c. californica - Harding Truck Trail, Orange, California, United States 19-05-1

Callipepla c. californica   ( Quaglia  della California ) ......Shaw....1798     

Foto da : Autori: 1 Hans Spiecke - 2  Greg Luckert - 3  David McQuade  ( località indicate dai fotografi: Castaic Lagoon, Los Angeles, California14-06-2023 USA  - 2  Shannon Valley OSP, Santa Clara, California 07-05-2023   USA  -  3   La Gloria Road, San Benito, California 18-04-2023 USA )

1- Maschio                                                                                               2 - Femmina                                                                                         3 -  Maschio 

Callipepla c. californica -  Castaic Lagoon, Los Angeles, California, United States 14-06-
Callipepla c. californica - Shannon Valley OSP, Santa Clara, California 07-05-23 - Greg Lu
Callipepla c. californica - La Gloria Road, San Benito, California, United States 18-04-23

Callipepla c. californica   ( Mutata )     

Foto da : 1-2-3   Autore: Doug Drynan   ( Località indicata dal fotografo: 1-2-3  Los Padres National Forest, Santa Margarita, San Luis Obispo 10-05-2023  California ) 

1- Maschio                                                                                               2 - Maschio                                                                                          3 -  Maschio 

Callipepla c. californica mutata bianca - Los Padres National Forest, Santa Margarita, San
Callipepla c. californica mutata bianca - Los Padres National Forest, Santa Margarita, San
Callipepla c. californica mutata bianca - Los Padres National Forest, Santa Margarita, San

Callipepla californica pelli  ( californica - plumbea - decolorata - achrustera )

Foto pelli da :  www.scielo.org.mx 

www.scielo.org.mx - Callipepla californi
1870-.png

Particolare delle parti superiori e inferiori dalle quali si può meglio apprezzare le differenze di colorazione e misure dei maschi di alcune sottospecie.

Callipepla gambelii    ( Quaglia di Gambel ) ........Gambel .........1843

Politipica - tuttavia, a seconda degli autori considerati, o testi citati, le sottospecie riconosciute sono 2 - 4 - 5 - 7. Su questa pagina ne vengono considerate 4:

* Callipepla g. gambelii.............Gambel..............1843 - Bassa California nord-orientale e isola di Tiburón ( Messico ) e attraverso il deserto del Mojave ( California ) a raggiungere Il Nevada, Utah e Colorado ( USA ).

* Callipepla g. fulvipectus........Nelson................1899 - Nord centro Sonora e da sud a nord ovest di Sinaloa ( Messico ) sud-est Arizona e sud-ovest del Nuovo Messico.  

* Callipepla g. ignoscens..........Friedmann.........1943 - New Mexico meridionale ed estremo  ovest del Texas ( USA ).

* Callipepla g. stephensi...........Phillips A. R. .....1959 - Sud Sonora ( Messico ).

In generale: Abita le aree desertiche di Arizona , California , Colorado , New Mexico , Nevada , Utah , Texas e Sonora ; anche Chihuahua al confine con il Nuovo Messico e la regione del fiume Colorado della Baja California   Introdotto ( Gambelii ) nel nord centro Idaho  ( USA ) e Hawaii. Isola di San Clemente  al largo della California.

Note descrittive: Lunga circa 25-28 cm., con un peso compreso tra 155 e i 210 g. Entrambi i sessi sono caratterizzati da un vistoso pennacchio scuro che ricorda una goccia rovesciata e piumaggio dominato da toni grigi e marroni; sessualmente dimorfico, i maschi adulti mostrano la fronte nera, a volte spruzzata di biancastro grigiastro alla base, la cui parte superiore è attraversata da un striscia bianca che si propaga orizzontalmente all’indietro a circoscrivere la parte superiore del capo di colore marrone castano; gola, anch’essa in nero separato dal resto del piumaggio da una striscia bianca a forma di U ( o collana );  collo, schiena e parte superiore del petto grigio-azzurro con sfumature marroni più significative sul collo; fianchi marrone attraversato da strisce orizzontali bianche; zona addominale/ventrale color panna con quella più prossima alle cosce che invece è nera. Le femmine adulte presentano lo stesso modello di  colorazione mostrato dai maschi,  ma sono generalmente più pallide; viso complessivamente marrone chiaro; area addominale/ventrale color panna screziato di marrone; pennacchio più corto. Gli immaturi sono di colore marrone chiaro screziati di scuro.

La quaglia di Gambel può essere comunemente confusa con la conspecifica Callipepla californica per il piumaggio simile. Tuttavia, possono essere distinti sia in base alla gamma, che per l’aspetto in quanto la quaglia della California mostra un aspetto più squamoso ed è priva della macchia nera sulla parte inferiore del petto, presente invece nella Callipepla gambellii. Le due specie sono taxa fratelli che si differenziarono durante il tardo Pliocene o il primo Pleistocene , da 1 a 2 milioni di anni fa.

Alla fine dell'estate, in autunno e in inverno, gli adulti e i giovani immaturi si riuniscono in branchi numerosi. Nel corso delle primavera, le quaglie di Gambel si accoppiano diventando, nel contempo, estremamente aggressive nei confronti delle altre coppia. Monogame, raramente si riproducono in colonie. E' la femmina a scegliere il luogo dove costruire il nido, una semplice depressione del terreno, naturale o raschiata, grossolanamente rifinita con erbe, fogli e rametti, celata nella vegetazione, spesso alla base di una roccia o albero. Di norma, vengono deposte 10-12 uova. L'incubazione si protrae per 21-23 giorni ( media 22 ), ed è un incombenza della femmina. In condizioni normali, il maschio raramente se ne occupa. Le uova schiudono pressoché simultaneamente. I pulcini sono precoci, lasciano il nido con i genitori entro poche ore dalla nascita.

Nota: Come in altri casi, le sottospecie geneticamente pure, essendo piuttosto simili tra loro, fotograficamente sarebbero difficilmente distinguibili. Quindi, a riferimento, vengono considerate solo le immagini della forma nominale.

Callipepla g. gambelii   ( Quaglia di Gambel ) ........Gambel .........1843

Foto da :  1-2-3  www.inaturalist.org  Autori:  1  seigmond   -  2   Jonny Holmes  -  3   Anthony Batista   ( località indicate dai fotografi: 1 Pittmann, Henderson Nevada 01-04-2009 USA  -  2  Springs Preserve, Las Vegas 09-03-2022 USA  - 3   Pittmann, Henderson Nevada 07-05-23 USA  )

1- Maschio                                                                                               2 - Femmina                                                                                          3 -  Maschio 

Callipepla g. gambelli –  Pittmann, Henderson Nevada 01-04-2009 USA - seigmond  inaturalis
Callipepla g. gambelli – Springs Preserve, Las Vegas 09-03-22 - Jonny Holmes inaturalist_e
Callipepla g. gambelli –  Pittmann, Henderson Nevada 07-05-23 USA -  Anthony Batista   ina

Callipepla douglasii     ( Quaglia elegante di Douglas ) ..Vigors............1829

Politipica - 4 sottospecie riconosciute:

* Callipepla d. douglasii................Vigors.......................................................1829 - Dall'estremo sud di Sonora sino a Sinaloa e Durango nord-occidentale ( Messico )

* Callipepla d. bensoni..................Ridgway....................................................1887 - Quaglia elegante di Bensosn........... -  Diffusa negli stati  di Sonora e Chihuahua ( Messico )

* Callipepla d. teres.......................Friedmann................................................1943 - Quaglia elegante di Jalisco............... -  Residente negli stati di Jalisco e Nayarit ( Messico )

* Callipepla d. vanderbilti.............Bond J. e Meyer de Schauensee............1944 -  Quaglia elegante delle Isole Marías -  Arcipelago delle isole Tres Marías ( Messico ).

Note descrittive:  Venne formalmente descritta nel 1829 dallo zoologo irlandese Nicholas Aylward Vigors. Sinonimo:  Ortyx douglasii.

Galliforme dalle medie dimensioni lungo circa 22-26 cm., con un peso di 160/190 g. Questa specie presenta un discreto dimorfismo sessuale, con il maschio leggermente più grande della femmina; caratteristica cresta, relativamente lunga e dritta, color cuoio dorato, mentre nella femmina, oltre ad essere più corta, è marrone scuro, a volte bruno grigiastra. Piumaggio che in entrambi i sessi si presenta prevalentemente grigio con macchie e striature nere, marroni, bianche e nel maschio anche bruno-rossastro ( nella femmina la colorazione è generalmente meno sgargiante, principalmente di colore grigio con macchie bianche nella parte anteriore e castane in quella posteriore ); parte superiore della testa, guance, lati del collo e gola di colore grigio con striature nere; nuca grigia con striature castane; parte superiore del petto e collo, di colore grigio tendente al blu; parte inferiore del petto e area addominale/ventrale grigie con macchie bianche circolari che tendono ad ampliarsi sulla parte posteriore del corpo; ali marroni chiazzate di castano striato di bianco; coda grigio bordata di marrone scuro.  

Immaturi simili alle femmine adulte, ma con copritrici primarie maggiori contraddiste da apici camoscio.

                                                                                                                                                                                                                                Le sottospecie si differenziano per tonalità di colore, soprattutto  sul petto, e lunghezza delle ali.

Predilige albergare in foreste tropicali aride e spinose: comune in habitat secondari e in ri-crescita. Presumibilmente sedentario, vive riunito in piccoli gruppi costituiti da 6-20 esemplari che alla sera si appollaiano sopra folti cespugli, viti, balle di fieno o paglia, ecc. Il periodo riproduttivo si protrae da aprile a maggio. Il nido, come per la maggior parte dei galliformi è costituito da una semplice depressione naturale del terreno, o scavata, grossolanamente rifinita con erbe, foglie e rametti. La deposizione consiste in 8-12 uova ( fino a 20 ) biancastre.  L'incubazione si protrae per 22-23 giorni ed è un incombenza della sola femmina. 

Callipepla d. douglasii coppia - www.inaturalist.org Autore: Anonymus  ( località indicata dal fotografo:  ANP Meseta de Cacaxtla--Rancho Las Palomas, San Ignacio, Sinaloa18-04-2023 Messico  )

Callipepla d. douglasi - ANP Meseta de Cacaxtla--Rancho Las Palomas, San Ignacio, Sinaloa,

Nota: Come in altri casi, le sottospecie geneticamente pure, essendo piuttosto simili tra loro, fotograficamente sarebbero difficilmente distinguibili. Quindi, a riferimento, vengono considerate solo le immagini della forma nominale.

Callipepla d. douglasii     ( Quaglia elegante di Douglas ) ..Vigors............1829

Foto da :  1-3  www.inaturalist.org   Autori:  1-3  Anonymous  -  2   Autore:  Michael Carmody   ( località indicate dai fotografi: 1-3   ANP Meseta de Cacaxtla--Rancho Las Palomas, San Ignacio, Sinaloa18-04-2023 Messico  -  2  Mazatlan (La Noria Road), Sinaloa 24-06-2020 Messico ) 

1- Maschio                                                                                               2 - Femmina                                                                                          3 -  Maschio 

Callipepla d. douglasi - ANP Meseta de Cacaxtla--Rancho Las Palomas, San Ignacio, Sinaloa,
Callipepla d. douglasi - Mazatlan (La Noria Road), Mazatlán, Sinaloa, Mexico 24-06-20 - Mi
Callipepla d. douglasi - ANP Meseta de Cacaxtla--Rancho Las Palomas, San Ignacio, Sinaloa,

Callipepla squamata   ( Quaglia di squamata blu ) ......Vigors...........1830  

Politipica - 4 sottospecie riconosciute:

* Callipepla s. squamata...........Vigors..........1830 - Si trova solo sull'altopiano centrale ( Altiplano o Mesa Central ) del Messico.

* Callipepla s. pallida.................Brewster.....1881 - Si trova in Arizona, e dal New Mexico al Colorado, Oklahoma, Texas occidentale, Chihuahua settentrionale e Sonora.

* Callipepla s. castanogastris..Brewster.....1883 - Si trova nel Texas meridionale da Eagle Pass e San Antonio a sud fino all'adiacente Messico nordoccidentaleCoahuila , Nuevo León e Tamaulipas ). Individui simili si trovano talvolta nell'estremo nord-est e ad ovest dell'areale della specie. 

* Callipepla s. hargravei............Rea..............1973 - Si trova solo nell'area in cui si incontrano gli stati di Colorado, Kansas e Oklahoma e nel nord-ovest del New Mexico. 

 

Nomi comuni:

- Callipepla s. squamata.................Quaglia squamata di Altiplano. La sottospecie nominale

- Callipepla s. pallida.......................Quaglia squamata del nord - La sottospecie più comune ed anche più chiara della forma nominale.

- Callipepla s. castanogastris........Quaglia squamata ventre castano - Si distingue da tutte le altre sottospecie, ed è anche più scuro delle due forme che vivono negli USA.

- Callipepla s. hargravei..................Quaglia squamata di  Hargrave- Predilige habitat aridi e sabbiosi. È la sottospecie più pallida. 

Note descrittive: La quaglia squamata è un galliforme di medio-piccole dimensioni lunga circa 25 centimetri con 190 grammi di peso. Il nome è dovuto alla caratteristica colorazione delle piume del collo e del petto che risultano bordate di nero e tonalità chiara tendete al blu nella parte centrale; schiena, coda e ali marrone chiaro con alcune macchie bianche soprattutto sulle ali; parte inferiore pallida con piume bordate di marrone chiaro; testa di colore bruno chiaro sulla quale spicca una breve cresta composta da piume marroni con apici bianchi. I sessi sono molto simili e spesso non identificabili sul campo. Tuttavia, di norma i maschi sono più bluastri sul collo e hanno ciuffi più bianchi rispetto alle femmine.  

Predilige pianure e colline delle zone aride, così come le gole e canyon che presentano un terreno sia nudo che erboso.

Nota: Come in altri casi, le sottospecie geneticamente pure, essendo piuttosto simili tra loro, fotograficamente sarebbero difficilmente distinguibili. Quindi, a riferimento, vengono considerate solo le immagini della forma più scura – Callipepla squmata castanogastris e più chiara, Callipepla squamata hargravei. Le sottospecie "nominale" e, "pallida", risultano fenotipicamente intermedie tra quelle sopra menzionate, con la prima leggermente più chiara di “castanogastris”, e la seconda, un poco più scura di  “hargravei”.

Callipepla s. castanogastris    ( Quaglia di squamata ventre castano  ......Vigors...........1830

Foto da :   Autore:  Pedro Dávila   -  2-3 www.inatralist.org  Autori: 2   John Rosford   -  3  coznlinda     ( località indicate dai fotografi:  Rancho Los Angeles, Saltillo, Coahuila, 29-07-2023 Messico   -   2   Contea di Zapata, Texas 06-03-2009  USA   -  3   Contea di Webb, Texas 05-10-2019  USA )

1- Maschio  ( probabile )                                                                      2 - Femmina ( probabile )                                                                3- Maschio ( probabile )  

Callipepla squamata castanogastris -  Rancho Los Angeles, Saltillo, Coahuila, Mexico 29-07
Callipepla squamata castanogastris – Contea di Zapata, Texas 06-03-2009 -  John Rosford in
Callipepla squamata castanogastris – Contea di Webb, Texas 05-10-19 - coznlinda  inaturali

Callipepla s. hargravei    ( Quaglia di squamata di Hargrave ).....Rea.......1973

Foto da :   1-3  Autore:  Jesse Pline  -  2  Autore:   Cole Penning   ( località indicate dai fotografi: 1-3  Yucca-Sandsage Grasslands, Cimarron, Oklahoma 24-05-2023 USA  -  2   Keyes (town), Cimarron, Oklahoma 26-05-2023 USA ) 

1- Maschio  ( probabile )                                                                      2 - Coppia                                                                                             3- Maschio ( probabile )  

Callipepla squamata  hargravei - Yucca-Sandsage Grasslands, Cimarron, Oklahoma, United Sta
Callipepla squamata  hargravei - Yucca-Sandsage Grasslands, Cimarron, Oklahoma, United Sta
Callipepla squamata  hargravei - Keyes (town), Cimarron, Oklahoma, United States 26-05-23

Genere  Oreortyx   (  Baird S. F. .... 1893 ) 

Oreortyx pictus    ( Quaglia di montagna ) ......Douglas ......1829  

Politipica -  5 sottospecie riconosciute. Per alcuni autori solo 4:

* Oreortyx p. pictus...........................Douglas.........1829 - La sua gamma si estende dalle Cascade Range Mountains nello Stato di Washington, sino alle montagne costiere della California centrale ( USA ).  Probabilmente  introdotto sull'isola di Vancouver ( Canada ). 

* Oreortyx p. plumifer.......................Gould.............1837 - Sud dello Stato di Washington, ovest Nevada e California centrale ( USA ), 

* Oreortyx p. confinis........................Anthony.........1889 - Nord Bassa California ( Messico settentrionale ).

* Oreortix p. eremophilus................van Rossem...1937 - Nord Baja California settentrionale, Sierra Nevada nella California meridionale ed estremo sud-ovest del Nevada.

* Oreortyx p. russelli ........................Miller A. H. ....1946 - Montagne di Little San Bernardino ( sud California - USA ).

Introdotto localmente in W Idaho (NW USA), dove potrebbe anche essere nativo.

Nomi comuni:

- Oreortix p. pictus................Quaglia di montagna (  sottospecie nominale )

- Oreoryx p. plumifer............Quaglia di montagna piumata 

- Oreortyx p. confinis............Quaglia di montagna meridionale

- Oreortix p. eremophilus....Quaglia di montagna del deserto

- Oreortyx p. russelli.............Quaglia di montagna pallida

Descrizione sommaria e nota:  Questa specie è l' unica del genere Oreortyx, e da alcuni inclusa nel genere Callipepla. Tuttavia ciò non è corretto, in quanto i loro antenati si sono differenziati dai conspecifici del Nuovo Mondo, ancor prima dei Colinus, cioè circa milioni di anni fa .  

Si tratta della più grande quaglia che si trova nel Nord America. Elegante, per quanto apparentemente piuttosto tozzo, facilmente riconoscibile sia per la colorazione particolare che per il pennacchio sulla sommità del capo, che nelle femmine, per quanto siano simili al maschio, è più breve; lunghezza media di 26–28 cm; ali relativamente corte e arrotondate; zampe lunghe prive di piume; faccia marrone, petto grigio, dorso e primarie marroni con parte inferiore bianca.

La quaglia di montagna meridionale ( Oreortix p. confidis ) e pallida ( Oreortyx p. russelli ) presentano una colorazione più brunastra marrone, mentre le sottospecie di montagna del deserto sono più grigia.

Può essere visto fino a 3.000 m di altitudine. È una specie stanziale, tuttavia alcune popolazioni sono definite migranti altitudinali, cioè spostandosi verticalmente a seconda della necessità.

Alla fine dell'estate, sino alla primavera successiva, cioè l'inizio di una nuova stagione riproduttiva, gli adulti e i giovani immaturi si riuniscono in gruppi familiari comprendenti un massimo di 20 soggetti. Il volo è solitamente breve ed esplosivo, con rapidi battiti d'ali seguiti da una lenta planata al suolo. Monogamo, soprattutto stagionale, e raramente gregario. Il periodo riproduttivo si verifica tra marzo e giugno. La femmina depone solitamente 9-10 uova in un nido approntato sul terreno costituito da una semplice e poco profonda buca rifinita con piume, erbe, foglie e ramoscelli,  celato nella vegetazione, spesso alla base di un albero o arbusto, preferibilmente vicino all'acqua. L'incubazione si protrae da 21 a 26 giorni. Solitamente l'incombenza spetta alla sola femmina, raramente se ne occupa il maschio. Per contro, Tuttavia, una ricerca preliminare dell'Università del Nevada suggerisce che i maschi incubano con successo da soli, probabilmente dopo la morte della femmina, ciò non toglie che tale condizione crea anche la possibilità che una coppia allevi due nidiate in una stagione riproduttiva. I pulcini sono nidifughi e precoci, lasciano il nido per seguire i genitori dopo poche ore dalla schiusa.

Tutte le sottospecie sono estremamente territoriali. Non lasciano i rispettivi domini se non per la carenza di cibo o vengano cacciati dai predatori. Sono diurni, ma è stato segnalato che sono attivi anche di notte.

Oreortix p. pictus - Josiah Wills Road-logging road north clearcut, Polk, Oregon 05-08-22

Oreortyx p. pictus coppia - Autore: Susan Kirkbride ( località indicata: Josiah Wills Road-logging road north clearcut, Polk, Oregon 05-08-2022  USA )

Nota: Come in altri casi, le sottospecie geneticamente pure, essendo piuttosto simili tra loro, fotograficamente sarebbero difficilmente distinguibili. Quindi, a riferimento, vengono considerate solo le immagini della forma nominale.

Oreortyx p. pictus    ( Quaglia di montagna ) ......Douglas ......1829  

Foto da : 1-3  Autore:  Rob Fowler  -  2  Autore:  Susan Kirkbride  ( località indicata dal fotografo:  1-3  Willow Creek, Humboldt, California 07-06-2022  USA  -  2  Josiah Wills Road-logging road north clearcut, Polk Oregon 22-05-2023 USA )  

1-  Maschio                                                                                              2 -  Femmina                                                                                        3 - Maschio 

Oreortix p. pictus maschio - California,  Willow Creek, Humboldt, California 07-06-22 - Ro
Oreortix p_edited.jpg
Oreortix p. pictus maschio - California,  Willow Creek, Humboldt, California 07-06-22 - Ro

Genere  Philortyx  (  Gould.... 1846 ) 

Philortyx fasciatus  ( Quaglia barrata )......Gould......1844

Monotipica                                                                              

Distribuzione:  E' endemica del' Messico centro-occidentale, distribuita da sud-ovest di Jalisco e sud Colima  a Morelos, sud-ovest Puebla e sud-ovest Guerrero. In futuro dovrebbe estendere la  gamma fino all'est di Oaxaca. Predilige aree aride e arbustive, tuttavia può essere, a volte, vista anche nei terreni coltivati ma a volte si sposta anche su terreni coltivati ​​e pascoli. E' specie stanziale che estende la sua gamma sino a circa 1.800 metri di altitudine.

Note descrittive:  Lunga da 18 a 22 cm., con un peso di 110-160 grammi. Colorazione in generale marrone grigiastro poco appariscente:  Becco nero, corto e robusto; zampe e coda relativamente lunghe se comparate con le altre quaglie del Nuovo Mondo; sommità della testa color cannella sormontato da una breve cresta erettile marrone scuro; gola chiara; zona dorsale brunastro chiaro tendente al grigio caratterizzata da strisce nere corte e larghe; parte inferiore biancastra con barrature nere che si riducono a macchie circolari a livello dell’area addominale/ventrale. Entrambi i sessi presentano un piumaggio simile, tuttavia i maschi sono leggermente più grandi e mostrano la cresta più pronunciata. I giovani sono inizialmente striati di bianco, ma successivamente alla muta, che si protrae per otto, dodici settimane, assumono un piumaggio simile agli adulti differenziandosene per avere ancora il viso e la gola neri. Sviluppano il completo piumaggio adulto dopo circa 18 settimane

Solitamente si trova in gruppi composti da circa una dozzina di esemplari, tuttavia possono anche costituire stormi fino ad un massimo di 25-30 soggetti. 

La riproduzione avviene tra agosto e settembre con la cresta esibita durante i rituali di corteggiamento. La deposizione consiste in 4-6 uova ( di norma 5 ) mentre l'incubazione si protrae circa 22 giorni ed è un incombenza della sola femmina.

Philortix fasciatus - www.richard-seaman.com 

Philortix fascaitus - www.huntquails com.jpg

Foto da :   www.inaturalist.org  Autori:  1   Alida Velazquez G.   -  2   Miguel Aguilar @birdnomad    -  3  rorodriguez  

1 -  |||||||                                                                                                   2 -  |||||||                                                                                               3 -  |||||||

Philortyx fasciatus  -  Juan R. Escudero, Guerrero 13-08-23 Messico – Alida Velazquez G. i
Philortyx fasciatus - El Rodeo, Miacatlán, Morelos 09-04-21 - Miguel Aguilar _birdnomad se
Philortyx fasciatus - Eduardo Neri, Guerrero 27-08-20 Messico - rorodriguez inaturalist.or

Genere  Cyrtonyx  (  Gould.... 1844 ) 

Cyrtonyx montezumae    ( Quaglia di Montezuma ) ........Vigors........................1830   

Politipica - 3 sottospecie riconosciute:

* Cytornyx m. montezumae..................Vigors....................1830 - Sinaloa, sud  Durango, sud Jalisco e Michoacán ( Messico ) e dal sud di Tamaulipas a Puebla ( Messico ).

* Cytornyx m. merriami..........................Nelson...................1897 - Monti Orizaba a Veracruz ( Messico ).

* Cytornyx m. mearnsi...........................Nelson...................1900 - Sud Arizona e centro New Mexico ( USA) ), nord Messico ( Sierra Madre occidentale, est Sonora, ovest Chihuahua e ovest Durando ); popolazioni non collegate alle gamme principali in ovest Texas, da sud a nord-est Messico ( nord Coahuila e nord Nuevo León ); registrazioni anche da Nayarit, ( Messico  ).

La quaglia di Montezuma ( Cyrtonyx mon-Tezu-mae ) si trova principalmente nel Messico, sulle montagne della Sierra Madre, tuttavia, la loro gamma si estende brevemente anche nel sud-ovest degli Stati Uniti comprendendo Arizona, New Mexico e Texas con popolazioni sparse lungo le catene montuose ad altitudini di circa 1000 metri ed oltre nell'Arizona orientale e sud-orientale, estendendosi nel New Mexico occidentale e meridionale. Nel Texas le popolazioni son poche ed isolate nella parte occidentale dello stato ad altitudini simili. In Arizona, sulle Escudilla Mountain, Green's Peak e Mt. Calvosono, è stata osservata ad altitudini massime di 3050 metri ( Brown, 1989; Sibley e Monroe, 1990 ).

Descrizione e note:  Paffuti e tozzi, nell'aspetto ricordano altre quaglie del nuovo mondo. Gli adulti sono lunghi da 205 a 230 mm, leggermente più corti dei conspecifici occidentali. Il dimorfismo sessuale, relativo alla colorazione del piumaggio, è piuttosto accentuato sebbene i segni siano molto intricati in entrambi i sessi. I maschi presentano un distinto modello di faccia bianco e nero; penne sul lato ventrale del maschio nere con macchie bianche, ad eccezione della zona centrale color cannella scure che si estende posteriormente al petto. Le femmine mancano del disegno facciale bianco nero sfoggiato dai maschi con una colorazione generalmente marrone e poco brillante.  

In cattività, la quaglia di montezuma può vivere fino a 7 anni, ma la durata della vita degli esemplari selvatici è molto più bassa a causa delle condizioni non ottimali e della predazione ( Stromberg, 2000 ).

La nidificazione avviene da fine giugno ad agosto, tuttavia, sono stati trovati giovani appena nati nel mese di settembre a Sonora, in Messico. Nidificano a terra in zone con adeguata protezione. I nidi sono strutture coperte solitamente tessute con erba. Sia i maschi che le femmine partecipano all'incubazione delle uova ed all'allevamento dei piccoli per i primi giorni dopo la schiusa. Di norma la deposizione consiste in una decina di uova e, non è stata registrata la doppia cova in natura. Si pensa che il successo riproduttivo sia correlato alle precipitazioni estive quando le frequenti piogge aumentano l'abbondanza di piante e germogli incrementando nel contempo la biomassa delle graminacee perenni autoctone che forniscono copertura e protezione alle quaglie ( Brown 1989, Albers e Gehlbach 1990, Stromberg 2000 ).

I giovani sono precoci e solitamente lasciano il nido in cerca di cibo trascorse alcune ore dalla schiusa. Durante la prima settimana di vita, i genitori insegnano ai piccoli quali fonti di cibo sono appetibili e spesso espongono i bulbi e gli insetti ai pulcini. Entro una settimana, i pulcini si nutrono in modo indipendente. Come in molte altre specie del mondo aviario, la crescita dei piccoli segue una curva sigmoide ( S molto allungata ). I giovani raggiungono il peso da adulto tra le 10/11 settimane, dopo di che risultano completamente sviluppati e atti al volo. Si riproducono, o perlomeno cercano di farlo, nel corso del loro primo anno di vita ( Stromberg 2000 ).

Le quaglie di Montezuma dedicano gran parte del tempo alla ricerca del cibo riuniti in stormi o piccoli gruppi. Il volo è tipico di altre quaglie nordamericane, costituito da un forte e potente decollo con rapidi battiti d'ala, che lasciano rapidamente il posto al volo planato. Le distanze percorse sono generalmente molto brevi. Le quaglie di Montezuma solitamente volano solo come ultima risorsa, preferendo correre e nascondersi appena possibile affidandosi alla colorazione criptica incredibilmente efficace. 

Cyrtonyx m. montezumae    ( Quaglia di Montezuma ) ........Vigors.......1830   

Foto da : www.naturalista.org   Autori:  1  Juan Cruzado Cortés  -  2  chago_oem   -  3   Omar Correa Rodríguez   ( località indicate dai fotografi:  Cyrtonyx m. montezumae -  Ciénega de Mata, Jalisco 01-07-2014 Messico  -  2   Tepehuanes, Durango  24-03-2018  Messico   -  3   Chalchihuites,  Zacatecas  31-07-17  Messico )

1 -  Maschio                                                                                             2 -  Femmina                                                                                         3 -  Maschio 

Cyrtonyx m. montezumae -  Ciénega de Mata, Lagos de Moreno,  Jalisco 01-07-14 -  Juan Cruz
Cyrtoyx m. montezumae - Tepehuanes, Durango, Messico 24-03-18  -  chago_oem naturalista mx
Cyrtonyx m. montezumae -  Chalchihuites,  Zacatecas, Messico 31-07-17 - Omar Correa Rodríg

Cyrtonyx m. mearnsi    ( Quaglia di Montezuma di Mearns  ) ........Nelson.........1900

Foto da :   1  Autore:  Peter Dunn    -   2  www.inaturalist.org  Autore:  Librada Lopez Estrada   -  3   Jay Wilbur   ( località indicate dai fotografi:   1-3  Ash Canyon Bird Sanctuary, Cochise, Arizona 29-07-2023  e  05-07-2023    -   2   RLA Santa Cruz Sonora Messico 13-05-2021 Messico ) 

1 -  Maschio                                                                                             2 -  Femmina                                                                                         3 -  Maschio 

Cyrtonyx montezumae mearnsi - Ash Canyon Bird Sanctuary, Cochise, Arizona, United States 2
Cyrtonyz montezumae mearnsi - RLA Santa Cruz Sonora Messico 13-05-21 -  Librada Lopez Estr
Cyrtonyx montezumae mearnsi - Ash Canyon Bird Sanctuary, Cochise, Arizona, United States 0

Cyrtonyx ocellatus    ( Quaglia ocellata ) .........Gould ........1837

Monotipica. 

Distribuzione:  Distribuita in maniera piuttosto frammentata nel Messico meridionale  ( est Oaxaca *1 ), Guatemala, est El Salvador, Honduras e nord Nicaragua. La loro gamma è separata da quella della consimile Cytornyx montezumae dall'ampio Istmo di Tehuantepec. Uccelli timidi e molto difficili da osservare anche a causa della loro scarsa diffusione. Tuttavia nel 2008 è stata scoperta una relativamente numerosa popolazione nelle aree più remote di Olancho ( Honduras centro-orientale ), e altre piccoli gruppi sulle Highlands centrali dell'Honduras.

 

* 1 )  Probabilmente in questa località del Messico meridionale si trova la forma, riconosciuta come specie distinta, Cyrtonyx salley ( sottospecie Cyrtonyx sallei sallei e Cytornyx sallei rowleyi ) ed i precedenti dati non sono ancora stati aggiornati.

Descrizione:  Lunga 20-25 cm., i maschi pesano circa 215-220 g., e 180-185 g., le femmine. Il motivo facciale "arlecchinato" del maschio è bianco e nero; corona e nuca dal marrone ocra al marrone oliva con una spessa cresta fulva sulla parte posteriore della stessa; gola bianca con strisce nere; parti superiori grigie e marroni con strisce color cannella e macchie nere; petto centrale fulvo cannella e bordi grigi con macchie cannella; addome basso e ventre cannella più profondo; fianchi grigi con marcature cannella; area anale nera. La femmina presenta il viso ocra e nero; cresta fulva, parti superiori marroni, con strie color cuoio; petto e addome in rosso vino con barre e macchie nere. 

Foto da :  1  www-ebird.org  Autore: Luke Seitz    -   2-3   Autore:  Esteban Matías (guida birdwatching)  esteban.matias@hotmail.com 

1 - Maschio                                                                                               2 -   Femmina                                                                                     3 - Maschio

Cyrtonyx ocellatus -  Ocellated Quail spot, Huehuetenango, Guatemala 12-04-22 Luke Seitz e
Cyrtonyx ocellatus -Puerta de Cielo Sentiero Ecologico Todos Santos Municipal Regional Par
Cyrtonyx ocellatus -Puerta de Cielo Sentiero Ecologico Todos Santos Municipal Regional Par

Cyrtonyx ocellatus  

Foto da :  1-2  www-ebird.org  Autori:   1  Luke Seitz  -  2  John van Dort   -   3  Autore:  Esteban Matías (guida birdwatching)  esteban.matias@hotmail.com 

1 - Maschio                                                                                               2 -   Coppia                                                                                           3 - Maschio

Cyrtonyx ocellatus -  Ocellated Quail spot, Huehuetenango, Guatemala 12-04-22 Luke Seitz e
Cyrtonyx ocellatus -  Cerro de Hula Sector 3, Francisco Morazán, Honduras 20-08-14 -  John
Cyrtonyx ocellatus - Camino Para Caserío Tui Coy Todos Santos Cuchumatan Huehuetenango Gua

Cyrtonyx sallei ( Quaglia ocellata di  Salle ) ......Verreaux J. P. .....................1859  

Politipica - 2 sottospecie riconosciute:

* Cytornyx s. sallei..........................Verreaux J. P. ...........1859 – Sud Messico, principalmente negli stati di Michoacán , Oaxaca e Guerrero , con alcuni soggetti potenzialmente presenti a Puebla. 

* Cytornyx s. rowleyi.......................Phillips A. R. ...............1966 –  Oaxaca centrale nella Sierra de Miahuatlán ( Messico ).

Note descrittive:  La quaglia di Salle, precedentemente considerata come sottospecie di Cyrtonyx montezumae quand’anche la gamma, colorazione in generale e comportamento, indicassero la necessità di riclassificare questa forma. Successivamente venne elevata al rango di specie. Ciò nonostante molti autori ed addetti ai lavori non la considerano valida la classificazione ritenendola co-specifica di Cytornyx ocellatus, e da alcuni separato anche da Cytornyx montezumae, per le marcature sulla parte bassa dei fianchi di colore bronzo castagna anziché bianche.

Raggiunge in media una lunghezza di 20-22 cm, essendo molto paffuta e dall’aspetto rotondeggiante ed è caratterizzata da una colorazione marrone-arancio unica, che la distingue da entrambe le specie congenere. Motivo facciale bianco-nero; colorazione del piumaggio in generale arancione-rossastro delle parti inferiori, e grigio-marrone con barratura nera nelle parti superiori; striature piuttosto ampie marrone-bronzo anziché lunghe e strette dalla colorazione scamosciata; barre nere strette anziché larghe sulle scapolari; copritrici alari che presentano una distinta striatura rosso vivo; macchie bianche sui fianchi ed ai lati del petto più piccole, più opache ed anche il grigio è più chiaro, cosi come anche il castano al centro del petto si presenta con una tonalità meno intensa. Differisce da Cytornyx ocellatus per avere le macchie sui fianchi e parte superiore del petto di colore bianco e non marrone chiaro; parti superiori castagna anziché marrone scuro che tende a schiarirsi verso il centro delle parti inferiori; parte bassa della schiena con striature marrone chiaro bordate di nero con lunghe e ricche "controstriature" castagno.

Cytornyx sallei sallei 

Illustrazione da : 1  Arcana naturæ by Skapades 01-01-1859  -  2  Fonte sconosciuta

1 - Cytornyx s. sallei ( maschio )                                                        2 - Cytornyx s. sallei distribuzione  

Cyrtonyx salley - Arcana naturæ by Skapades 01-01-1859.jpg
Crytonyx sallei range.gif

Cytornyx s. sallei <illustrazione originale> da:  Arcana naturæ by Skapades 01-01-1859

Cyrtonyx salley originale- Arcana naturæ by Skapades 01-01-1859.jpg

Cytornyx sallei rowleyi

Foto da: 1 Pavel Palacios Chávez e Ejido Donají ( Parco nazionale Benito Juárez - Oaxaca )

Pavel Palacios Chávez ( Cyrtonyx s. rowleyi  ) Ejido Donají, Parco nazionale Benito Juárez

Genere  Dendrortyx    (  Gould.... 1844 ) 

Il genere Dendrortyx è composto da 3 specie in gran parte allopatriche, 2 delle quali endemiche del Messico:

Dendrortyx macroura..........Jardine e Selby.... 1828

Dendrortix leucophrys.........Gould....................1844

Dendrortyx barbatus...........Gould....................1846

Dendrortyx barbatus vive nelle aree forestali che costeggiano il versante atlantico dal lato sud-orientale di San Luis Potosi, attraverso Hidalgo e Puebla fino al centro di Veracruz. È la più rara delle quaglie comprese nel genere Dendrortyx ed è considerata a rischio di estinzione a causa della perdita di habitat. Una sovrapposizione locale con Dendrortyx macroura si verifica su Pico de Orizaba e Cofre de Perote nella parte orientale di Puebla e Veracruz ( Leopold, 1959 ). Questa situazione suggerisce che una possibile competizione può verificarsi lì, ma altrimenti è poco probabile, se non nulla, la competizione con altre quaglie del Nuovo Mondo ( Johnsgard, 1988) . Dendrortyx leucophrys si trova nelle aree dell'America centrale distribuita nelle foreste temperate dal Chiapas meridionale al Costa Rica.

Dendrortyx macrouma    ( Quaglia boschereccia codalunga )..Jardine & Selby..1828                              

La specie è suddivisa in 6 sottospecie:

* Dendrortyx m. macroura.............Jardine & Selby........1828 - Messico centrale e orientale (  Città del Messico e altopiani di Veracruz ).

* Dendrortyx m. striatus................Nelson......................1897 - Messico sud-occidentale ( dal sud di Jalisco a Michoacán e Guerrero ).

* Dendrortyx m. griseipectus.......Nelson.......................1897 - Pendii occidentali delle montagne nel Distrito Federal,( Città del Messico ) e Morelos ( Messico ).

* Dendrortyx m. oaxacae...............Nelson......................1897 - Oaxaca centro e occidentale ( Messico ).

* Dendrortyx m. diversus...............Friedmann...............1943 - Jalisco, nord occidentale ( Messico ).

* Dendrortyx m. inesperatus........Phillips A. R. .............1966 - Messico meridionale ( Chilpancingo  area nello stato di Guerrero ).

Note descrittive: La quaglia boschereccia coda lunga (Dendrortyx macoura) è endemica del Messico protetta per legge dal 1994. Pur non essendo considerata in pericolo, la costante perdita di habitat naturale associata alla pressione venatoria, sono motivo di preoccupazione. Conosciamo molto poco sulla distribuzione, storia ed ecologia con particolare riferimento all’utilizzo del territorio e demografia. Il poco che sappiamo lo dobbiamo soprattutto a racconti ed aneddoti tramandati dalle popolazioni locali. Pur essendo di medie dimensioni, può essere considerata tra le grandi delle specie comprese nella Famiglia Odontophoridae. Le principali caratteristiche distintive sono costituite dalla lunga coda, cresta cespugliosa erettile e parti nude di colore rosso vivo. ).  Colorazione generale della livrea castagno e grigio; corona e corta cresta nera con striature di marrone cuoio; fronte, lati della testa, gola e parte anteriore del collo neri con 2 strisce bianche sopra e sotto l'occhio; zona di pelle nuda rossa intorno alle aperture oculari;  nuca e mantello superiore grossolanamente striati di rosso-marrone e blu-grigio, il resto delle parti superiori con un motivo criptico di grigio-marrone, bufalo e marrone scuro; parti inferiori da grigio a grigio-blu, petto e fianchi macchiati e striati di ruggine, cosce e fianchi screziati di marrone, copritrici sottocaudali scure con punta biancastra;  remiganti e timoniere esterne da grigio-marrone a ruggine-marrone ( D. m. oaxacae del nord-ovest di Oaxaca ha spesso strisce bianche indistinte sulla faccia. In volo, remiganti e timoniere esterne appaiono grigio-marrone ); coda costituita da 12 timoniere, talvolta, lunghe quanto l'ala; becco  e zampe rosso vivo o rosso arancio. Lunghezza totale 29-37 cm ( Carroll, 1994 ). Peso, entrambi i sessi 350-465 g ( Leopold,1959 ); maschi in media 433-450 g, femmine 374-446 g ( Johnsgard, 1973; Carroll, 1994 ).

Sintesi di un interessante studio condotto sul campo riguardante alcuni caratteri ecologici di Dendrortyx leucophrys hypospodicus

Articolo integrale consultabile su: https://www.scielo.org.mx/scielo.php?script=sci_arttext&pid=S1870-74592010000200004

Un nuovo record di uova e un nido a cupola di Dendrortyx macroura di Gilberto Chavez-Léon

Istituto nazionale di ricerca forestale, agricola e zootecnica, campo sperimentale di Uruapan. Av. Latinoamericana 1101, Colonia Revolución, Uruapan, 60050, Michoacán, Messico. E-mail: calg_mx@yahoo.com .

Ricevuto: 8 luglio 2010
Revisione accettata: 5 novembre 2010
Redattore associato: José Fernando Villaseñor Gómez

Sintesi dell'articolo:

Riassunto

Il 29 aprile 1998, è stato trovato un nido a cupola con quattro uova di Dendrortyx macroura, ad un'altitudine di 1900 m, nel Parco Nazionale Barranca del Cupatitzio, Uruapan, Michoacán, Messico. Di seguito viene descritta la vegetazione che circonda il sito e la struttura del nido, così come il rinvenimento di quattro uova l'11 giugno 1998 nella vicina foresta comunale di Nuevo San Juan Parangaricutiro.

Introduzione

I nidi delle quaglie del Nuovo Mondo (Odontophoridae) sono solitamente raschiamenti aperti sul terreno circondati da erba o cespugli, ma alcune quaglie neotropicali (Cyrtonyx, Odontophorus e Dendrortyx) costruiscono strutture ben nascoste, a cupola o coperte con un ingresso a tunnel (Leopold e McCabe 1957, Johnsgard 1973, 1988, Carroll 1994). Poco si sa in riguardo ai nidi delle quaglie di bosco coda lunga (Dendrortyx). Il nido di Dendrortyx leucophrys è stato recentemente descritto come una camera a forma di forno a legna (Komar et al. 2005), contrariamente a quello in natura di Dendrortyx barabatus, tuttavia i soggetti in cattività realizzano sia nidi aperti (Johnsgard 1988) che strutture a cupola (Cornejo 2007) rivestite di foglie secche.

Solo tre nidi della Quaglia di bosco dalla coda lunga ( Dendrortyx. macroura),sono stati descritti: uno di Morelos e due a  Oaxaca. Il nido trovato a Huitzilac, Morelos, era posizionato tra le rocce su un ripido pendio in un bosco semiaperto con abeti, pini e querce; conteneva sei uova in una camera ben chiusa, coperta da una “stuoia” di ramoscelli, aghi di pino e foglie accumulati sui rami prostrati di un arbusto (Warner 1959). Due nidi con quattro uova ciascuno sono stati trovati nella Sierra de Miahuatlán, Oaxaca; i nidi erano in habitat alquanto aperti ai margini di un campo di mais al confine con la fitta vegetazione del sottobosco di un ripido pendio in un'area di foresta pluviale (Rowley 1966). Uno dei nidi era associato a un affioramento roccioso in una sezione sgomberata del campo di grano senza nascondigli ed era rivestito con poche foglie e materiale recuperato nella lettiera del sottobosco oltre a diverse piume di pernice di legno. L'altro nido consisteva in poche foglie morte e aghi di pino in una depressione alla base di un piccolo arbusto. Qui viene descritto un nido a cupola trovato nel Parco Nazionale Barranca del Cupatitzio, Uruapan, Michoacán, Messico, così come le uova raccolte nel vicino Nuevo San Juan Parangaricutiro, durante uno studio per determinare l'abbondanza e le relazioni con l’habitat della Quaglia di bosco dalla coda lunga (Chávez–León e Velázquez 2004, Chávez–Leónet al. 2004).

 

Osservazioni

Il 29 aprile 1998 alle 08:55 (CST) è stato individuato un nido contenete quattro uova situato su un ripido pendio (56%) di un fronte lavico esposto a sud-ovest (234°). Gran parte della roccia era visibile, ma la copertura del suolo era densa e profonda (8–24 cm), soprattutto costituita da lettiera forestale di pini e querce. Il nido è stato scoperto al culmine della stagione secca (gennaio-maggio).  

Le uova erano state deposte in un'area circolare piatta larga 21 cm., all'ingresso di una camera vuota rivestita di aghi di pino secchi; rami di arbusti di R. floribunda coprivano il nido, 14 cm., sopra della superficie piana. Questa struttura piatta non è stata trovata nel nido a cupola descritto da Warner (1959). Dietro la piattaforma un'apertura larga 11 cm ad angolo retto (284° O) verso l'esterno della cavità. L'interno della camera misurava 19 cm dalla parte anteriore a quella posteriore, 20 cm., dal pavimento al soffitto, con una depressione di 9 cm sotto il livello della piattaforma. Le pareti erano formate da aghi di pino secco ben disposti, ad eccezione della parete di fondo, un grosso masso (alto 1 m, largo 0,8 m) simile al nido trovato da Warner (1959).

Anche se le uova di questo nido a cupola sono andate perdute, altre quattro, trovate in un nido posizionato nella vicina foresta comunale di Nuevo San Juan Parangaricutiro l'11 giugno 1998 da raccoglitori di legna, furono affidate ad una quaglia domestica ( Coturnix) in cova. Tuttavia, trascorse 4 settimane, non si schiusero e mi vennero donate per la conservazione. Il colore del guscio è bianco-crema pallido, scarsamente contrassegnato da piccole macchie rotonde (di diametro variabile tra 0,5 e 1,5 mm) che corrispondono al colore Russet n. 34 di Smithe (1975). Queste macchie sono indistinguibili da una distanza di 1,5 m, e le uova risaltano per il loro colore biancastro. 

​Il nido a cupola in oggetto è simile a quello descritto da Warner (1959), trovato all'interno del bosco con  abeti-pini-querce e poca copertura erbacea, ma diverso dai nidi aperti trovati da Rowley (1966) in una situazione priva di alberi con un fitto sottobosco in un zona di foresta pluviale. Il genere Dendrortyx è un buon esempio di quaglia del Nuovo Mondo apparentemente generalizzata simile alle presunte Odontophorine ancestrali (Holman 1961, Johnsgard 1988, Gutiérrez et al.1983). La maggior parte dei membri di un genere o di gruppi tassonomici più grandi condividono comunemente lo stesso modello di nido (Snow 1978). Tuttavia, esiste un'ampia diversità nel comportamento di costruzione del nido degli uccelli neotropicali, anche tra parenti stretti (Welty 1975). In quasi tutti i casi, la necessità di occultamento è stata il fattore principale che ha influenzato la struttura del nido. Gli uccelli con piccoli precoci che depongono a terra e costruiscono nidi con camera chiusa proteggono le uova non solo dai predatori, ma anche dalle intemperie (Snow 1978). La realizzazione di nidi a cupola da parte dei Dendrortyx può essere un adattamento alle foreste a chioma chiusa, dove c'è poca copertura erbacea. In alternativa, può essere il risultato della variazione geografica in un tratto della storia della vita a livello subspecifico 1*). I nidi appartenenti a questa specie fin ora rinvenuti riguardano tre sottospecie: Dendrortyx m. striatus Nelson, 1897 da Michoacán (nido a cupola, qui riportato), Dendrortyx m. griseipectus Nelson, 1897 da Morelos (nido a cupola, Warner 1959) e Dendrortyx m. inesperatus Phillips, 1966 della Sierra de Miahuatlán, Oaxaca (nidi aperti, Rowley 1966).

1*) Commento personale di GBP: probabilmente le diverse metodologie costruttive, oltre a quanto già menzionato nell’articolo sopra esposto, riguardano anche la disponibilità di materiale atto alla costruzione del nido che, non in tutte le aree, potrebbe essere lo stesso e/o abbondante.

Dendrortyx m. macroura - www.inaturalist.org Autore: Arturo Riquer  ( località indicata dal fotografo: Tlahuapan, Puebla 30-07-2020 Messico ) 

Dentrortyx m. macroura -  Tlahuapan, Puebla 30-07-20 – Messico - Arturo Riquer inaturalist

Nota:  Come già più volte sottolineato, tri casi, le sottospecie essendo piuttosto simili tra loro, fotograficamente sarebbero difficilmente distinguibili. Quindi, a riferimento, vengono considerate solo le immagini di una delle forme per la quale si trovano più immagini e d anche di buona qualità cioè:  Dentrortyx macroura oaxacae

Dendrortyx m. oaxacae     ( Quaglia boschereccia codalunga di Oaxaca ).......Nelson.....1897

Foto da :  1-3  www.igoterra.com  Autore: Dubi Shapiro    -  2   Autore:  Nick Lethaby  ( località indicate dai fotografi:  1-3   Benito Juárez NP--La Cumbre W, Oaxaca 29-03-2022 Messico  -  2  Carretera Teotitlan-Benito Juarez, Tlacolula, Oaxaca 04-04-2023 Messico )

1-  |||||||                                                                                                    2 - |||||||                                                                                                 3 -  ||||||||  

Dendrortyx macroura  oaxacae - Benito Juárez NP--La Cumbre W, Oaxaca, Mexico, Oaxaca 29-03
Dendrortyx macroura  oaxacae - Benito Juárez NP--La Cumbre W, Oaxaca, Mexico, Oaxaca 29-03
Dendrortyx macroura  oaxacae -  Carretera Teotitlan-Benito Juarez, Tlacolula, Oaxaca, Mexi

Dendrortyx leucophrys   ( Quaglia boschereccia testa castana ).....Gould......1844        

Politipica - 2 sottospecie riconosciute: 

* Dendrortyx l. leucophrys.............Gould..........................1844 - Mexico meridionale ( Chiapas ), Guatemala, Honduras, El Salvador e Nicaragua nord occidentale.

* Dendrortyx l. hypospodius.........Salvin..........................1896 - Costa Rica centrale.

Dendrortyx l. leucophrys   ( Quaglia boschereccia testa castana ).....Gould......1844       

Note descrittive:  Gli esemplari dell'Honduras e Nicaragua, precedentemente considerati come specie separata, “nicaraguae”, attualmente sono inclusi nella forma nominale Dendrortyx leucophrys.

Località tipo: Coban, Vera Paz, Guatemala.

Langa 32-35 cm., con un peso di circa 380-400 g., per il maschio, 330-340 g., la femmina. Fronte, sopracciglio, mento e gola biancastri; copritrici auricolari nere. Colorazione complessiva del piumaggio castano e grigio: petto e area addominale/ventrale grigio-bluastro con striature castane; corona, corta cresta e parte posteriore del collo in castano. Pelle nuda rossa a circoscrivere l’apertura oculare più empia ed allungata rispetto alle altre specie di  Dendrortyx; becco nero, zampe rosso-arancio.

I sessi sono simili, tuttavia la femmina è più piccola e con coda più corta. Perlomeno fotograficamente, il maschio, parrebbe mostrare le timoniere centrali spruzzate di biancastro. Tuttavia questo caratteristica potrebbe anche essere dovuta a semplice variazione individuale. Vedere foto a fianco.                                                                                            L’immaturo è contraddistinto da copritrici primarie maggiori con apici camoscio.                                                                       La sottospecie Dendrortix l. hipospodius è più grande, generalmente scuro e grigio, rispetto alla forma nominale, in particolare sulle parti inferiori.

Predilige foreste montane di querce e pini e pluviale ad altezze di 300-2900 m. Tuttavia è stato osservato anche in foreste secondarie e piantagioni di caffè. Si appollaia in alto per trascorrere la notte o se in pericolo. I principali alimenti sono costituiti da semi vari, fiori, boccioli, di fiori, germogli, bacche e piccoli frutti. 

Il periodo riproduttivo varia a seconda dell’area occupata: a maggio in Guatemala, febbraio-marzo  nell’EI Salvador; sono stati osservati pulcini semi cresciuti in aprile-luglio, giugno-settembre in Costa Rica. Deposizione, apparentemente, la norma, è costituita4-5 uova.  

Sembra essere sedentario. Vive riunito in piccoli gruppi di 4-6 esemplari, sino a 10-12 durante il periodo non riproduttivo.

Dendrortyx l. leucophrys (probabile maschio) www.knut-eisermann.info Autore: Knut Eisermann ( località indicata: solo Guatemala 2003  ) 

Dendrortyx l. leucophrys - Guatemala 2003 -  Knut Eisermann www.knut-eisermann.info 4 (1)

Foto da : 1  Autore:  Knut Eisermann www.knut-eisermann.info   - 2  Autore:   Michael Smith   -  3   www.ebird.org Autore: Curtis McCamy  (  località indicate dai fotografi: 1 solo Guatemala senza altre indicazioni  - 2   PRM Todos Santos Cuchumatan--Sendero Puerta Del Cielo, Huehuetenango 09-04-2022  Guatemala  - 3  Parque Ecológico Cayalá 11-02-2017 Guatemala )

1- |||||||                                                                                                     2 - ||||||||                                                                                               3 - |||||||

Dendrortyx l. leucophrys - Guatemala Knut Eisermann www.knut-eisermann.info.jpg
Dendrortyx l. leucophrys - PRM Todos Santos Cuchumatan--Sendero Puerta Del Cielo, Huehuete
Dendrortyx l. leucophrys - Parque Ecológico Cayalá, Guatemala  11-02-17 - Curtis McCamy eb

Dendrortix l. hipospodius  ( Quaglia boschereccia testa castana hipospodius 1* ).......Salvin......1896

1* ) Hipospodius: dal latino hipo = sotto ecc., e spodio <spodius> = cenere, fuliggine ecc., = sotto <color> cenere )...Salvin..1896

Foto da :  1  www.flickriver.com  Autore: Jorge Eduardo Chinchilla Arroyo  - 2-3   Autore:   Minor Hidalgo  ( località indicate dai fotografi: 1 San Pablo de León Cortés, San José 20-06-2019  Costa Rica  - 2  San José-León Cortés San José 14-09-2019 Costa Rica  -  3 Complejo Turístico Noche Buena - Museo, Cartago 20-06-2021  Costa Rica ) 

1- |||||||                                                                                                     2 - ||||||||                                                                                               3 - |||||||

Dendrortyx leucophrys hipospodius - San Pablo de León Cortés, San José, Costa Rica 20-06-1
Dendrortyx leucophrys hipospodius maschio - San José-León Cortés San José, Costa Rica 14-0
Dendrortyx leucophrys hipospodius   -  Complejo Turístico Noche Buena - Museo, Cartago, Co

Dendrortyx l. leucophrys e  hipospodius   

Foto da : 1 www.knut-eisermann.info Autore:  Knut Eisermann - 2  www.xikanel.com Autore: John Cahill  - 3  Autore: Magui Rojas ( località indicate dai fotografi: 1 solo Guatemala senza altre indicazioni  - 2  Finca Rubel Chaim, Alta Verapaz 20-05-2015  Guatemala - 3  Casa Tangara dowii Reserve, Cartago 18-07-2022 Costa Rica )

1- Dendrortyx l. leucophrys (coppia femmina in fronte )          2 -  Dendrortyx l. leucophrys pulcino                                              3 -  Dendrortyx leucophrys hipospodius sub-adulto

Dendrortyx l. leucophrys -media- Guatemala 2003 -  Knut Eisermann www.knut-eisermann.info.