1° - phasianus colchicus : sottospecie

Stampe 1-3  Phasianus c. principalis  da :  John Gerrard Keulemans   -  2  Phasianus c. colchicus  - da : www.gpeppas.gr

Principalis - John Gerrard Keulemans 1.j
Principalis - John Gerrard Keulemans 1 -

NOTA: Per la maggior parte di noi appassionati un buon numero di sottospecie appartenenti al GENERE COLCHICUS ( e non solo ) è sempre stato una sorta di mistero, non esistendo, perlomeno per quanto mi è dato sapere, una esauriente documentazione fotografica ( attuale ) con immagini scattate sia in ambiente naturale, quanto in allevamento, che le riassumesse in modo da renderle identificabili con relativa facilità.  Eccetto le pubblicazioni di James Pfarr , nelle quali vengono presentate in maniera del tutto unica attraverso gli esemplari in "pelle" messi a disposizione da vari Musei.

Non è stato facile, ma dopo mesi di ricerca , studio e parametrazioni, sono stato in grado di raggruppare in sequenza fotografica tutte le sottospecie di PHASIANUS COLCHICUS. Ciò premesso, tengo particolarmente a precisare che tutto questo lavoro non sarebbe stato possibile, in un periodo relativamente breve, senza la  costante e competente consulenza sia del già sopracitato James Pfarr, nonché il prezioso aiuto di altri amici, ed in particolare Njal Bergè, nel recuperare alcune delle foto allegate a questa pagina.

CONSIDERAZIONI: Soprattutto per i profani o  meno esperti, ma spesso anche per i più "navigati", la classificazione delle sottospecie può prospettarsi piuttosto ostica, e se per i maschi nella maggior parte dei casi il compito potrebbe sembrare relativamente semplice, il riconoscimento delle femmine, la cui diversificazione solitamente  riguarda solo alcune sfumature di colore più o meno marcate del piumaggio, diviene alquanto difficoltosa, se non spesso illusoria.                                                                                                       Tuttavia anche allo stato naturale i rappresentanti di una sottospecie possono cromaticamente differenziarsi tra loro, a volte pure in modo significativo, per effetto  di variazioni genetiche, isolamento geografico, modificazioni dell'habitat o brevi migrazioni, ma soprattutto a causa della sovrapposizione dei territori che favoriscono gli incroci  con esemplari appartenenti ad altra  sottospecie di P. colchicus, e la creazione di ibridi naturali che potendo riassumere le caratteristiche di entrambe le sottospecie, ne rendono difficoltosa l'identificazione......, e altro ancora. A tutto ciò va anche aggiunto che in Cina le sottospecie più popolari sono diffusamente allevate, e purtroppo anche incrociate tra loro, sia per scopi venatori quanto alimentari, quindi è probabile che soprattutto in determinate zone la purezza degli esemplari, nonostante l'aspetto esteriore sia conforme allo standard , possa essere accertata solo attraverso l'analisi del DNA.

In avicoltura invece, oltre a quanto appena espresso, va sottolineato il fatto che ogni allevatore opera perseguendo dei propri modelli e quindi nel selezionare i riproduttori può, più o meno involontariamente, innescare processi selettivi, anche importanti, che portano ad avere soggetti, che pur rispecchiando in linea di massima quelle che sono le caratteristiche della sottospecie alla quale appartengono, possono apparire cromaticamente e strutturalmente piuttosto diversi.

NOTA:  Chi intende allevare in purezza deve porre particolare attenzione nella scelta delle femmine, in quanto essendo molto simili tra loro rendono estremamente difficoltoso il riconoscimento, soprattutto ai meno esperti, e tutto ciò è ancor più ostacolato sia dalle descrizioni quanto dalla mancanza di immagini adeguate che solitamente tendono a immortalare i maschi piuttosto che le meno appariscenti femmine, ma che nello specifico assumono un ruolo determinante. 

PER ULTERIORI INFORMAZIONI RIGUARDANTI LA SPECIE VEDERE ALLA PAGINA :  PHASIANUS COLCHICUS

Alcuni soggetti a causa delle condizioni ambientali e/o di luce, al momento dello scatto fotografico, possono apparire come non conformi allo standard della specie/sottospecie alla quale appartengono.

GRUPPO CON 13 SOTTOSPECIE dal groppone violaceo-ramato o verde oliva :

Questo gruppo è caratterizzato dalla completa mancanza di collare bianco, groppa violacea ed una colorazione della livrea che appare complessivamente piuttosto scura ed uniforme.

Salitamente i rappresentanti di questo gruppo vengono indistintamente denominati < colchicus >.

* Phasianus colchicus colchicus

* Phasianus colchicus septentrionalis

* Phasianus colchicus talischensis

* Phasianus colchicus persicus

* Phasianus colchicus bianchii

* Phasianus colchicus chrysomelas

* Phasianus colchicus principalis

* Phasianus colchicus zarudnyi

* Phasianus colchicus zerafschanicus

* Phasianus colchicus shawii

* Phasianus colchicus tarimensis

* Phasianus colchicus mongolicus

* Phasianus colchicus turcestanicus

Phasianus c. principalis   -   www.k2.j.p68.jafar.panahpuor  

1° Gruppo costituito da 4 sottospecie < colchichicus > ( assenza di collare e groppone violaceo-ramato )

Phasianus c. colchicus  ( Fagiano del sud Caucaso )......................................Linnaeus.............................1758  

Luoghi di origine:  Attualmente vive in una piccola compresa area tra il bacino del fiume Rioni e la parte superiore del bacino del fiume Kura ( Georgia ), mentre in passato si trovava anche lungo la costa del Mar Nero estendendo i suoi territori verso il nord a raggiungere la valle del fiume Kodori ( Abkhazia ). Era distribuito in tutta l'Armenia, mentre ora lo si riscontra solo nella regione di Kafansky, lungo la valle degli Araks ed i suoi affluenti ( Leister, Sosnin, 1942 ). Distribuito anche nella parte più a nord-est della Turchia lungo la valle del Chorokh e Grecia nel delta del fiume Nestos ( (Sokos & Birtsas 2005, Braasch et al. 2011), compreso nell'area del Parco Nazionale della Macedonia orientale e Tracia, dove sopravvive una piccola popolazione di P. c. colchicus, forse tra le più geneticamente pure.                                                                                                 

Descrizione: Nel MASCHIO adulto il colore generale è bruno-dorato con ali marrone chiaro; testa verde con riflessi metallici; parte anteriore del collo e del torace superiore viola della stessa tonalità. Sulle piume allungate marrone dorato del collo con bordi stretti e vertici verdi. La parte posteriore del collo è viola-blu, con riflessi metallici verdastri. Tonalità di fondo della parte superiore del corpo bruno-dorata ( viola nella parte posteriore e superiore del corpo dell'ala ) è un complesso schema di macchie nere che nella parte anteriore della schiena assumono un modello squamoso e biancastro con macchie nere nella regione marginale delle lancette scapolari . Tutte le penne della parte superiore del corpo presentano ampie frange rossastre, che a seconda dell'angolo visivo appaiono viola e/o dorate.  Questi bordi, che sono  molto  ampi  sulle piume di groppa e sopracoda, formano una "superficie" uniforme rossiccio dorato con riflessi violacei. La parte inferiore del corpo  si presenta con tonalità dorata più leggera, e modello squamoso molto spesso consistente da semicerchi neri sul petto cone strisce trasversali e macchie nere sulla parte anteriore di ventre e fianchi. Ventre nero e rosso scuro;  remiganti marrone chiaro con disegno trasversale poco evidente a formare delle righe biancastre. Le piume omerali e copritrici dell'ala sono e marrone scuro , con disegno bianco a righe trasversali e ampi bordi grigio-giallastri, e bordo stretto marrone o viola ( a seconda dell'angolo di visuale ). Timoniere  marrone giallastro con  bordi stretti ocra-rossiccio o viola strette sulle  3 coppie centrali con disegno perpendicolare  di strette righe nere sulla parte bassa della coppia di timoniere centrali che non arrivano sino al bordo terminale delle stesse. Sulle coppie esterne le strisce oltre ad essere più larghe, vi si aggiunge un disegno di tipo marrone spruzzato. Il becco e le gambe sono giallastro grigiastro. 

Nella FEMMINA adulta la colorazione in generale è marroncino molto chiaro/sabbia che soprattutto sulla parte superiore si presenta cosparsa di macchie ovali bruno-nerastre disposte in ordine regolare. Sulla testa e sul collo, le macchie assumono la forma di strisce trasversali che  trovandosi l'una vicina all'altra, rendono queste parti visivamente più scure. Sulle penne della testa e del collo traspare una debole lucentezza viola. La parte inferiore del corpo è di color sabbia chiara con disegno debole sul ventre e macchie marroni semicircolari nella parte superiore del torace e nella parte inferiore del collo. Ai lati del corpo lo stesso schema di macchie ovali oblunghe di colore marrone sullo sfondo grigio sabbia. L'addome si presenta  monocolore, con un disegno a giallastro appena visibile. Le remigati sono "disegnate"  come nei maschi, ma con un motivo trasversale più chiaro di strisce bianche. Le penne delle ali presentano una colorazione uguale anche sul retro. Timoniere con un modello trasversale  chiaro costituito da sottili frange di colore biancastro e con le più ampie strisce nere e marrone, che nella coppia centrale non raggiungono i bordi e vi si aggiunge un disegno di tipo marrone spruzzato. Il becco e zampe grigi. 

Nota: Come si evince dalle foto sotto poste, gli esemplari che vivono allo stato naturale ( quando geneticamte puri, o  comunque del tutto simili a questi ) si presentano con colorazione della livrea piuttosto diversa da quelli che normalmente si possono trovare negli allevamenti, nonostate possano essere definiti puri. Questo, come per altri casi, è presumibile sia dovuto alla selezione, ed al modello che ogni allevatore, pur rimanendo il più possibile entro gli standard della specie, intende perseguire , con ibridazioni più o meno consapevoli al fine di raggiungere lo scopo.  

Dalle foto sotto esposte, con soggetti di P. c. colchicus tipici, si può meglio apprezzare quanto questi siano diversi dagli esemplari che normalmente si possono vedere negli allevamenti, quand'anche vengano allevati in "purezza".

Foto da  :  1  www dogalhayat.org ( Grecia ) - 2  Amiran Kodiashvili ( Associazione amici N. P. Vashlovani  Georgia  ) - 3  www.grekbirding.blogspot.com   ( Grecia )

1 - Phasianus c. colchicus ( Sud Caucaso )                                   2 - Phasianus c. colchicus ( Sud Caucaso )                               3 - Phasianus c. colchicus ( Sud Caucaso )

Phasianus c. colchicus  

Foto da  :  1 - 2  www.georgianjournal.ge  (  N.P. Vashlovani  Georgia Caucaso ) -  3  By: g.spiridakis   ( Nestos - Grecia ) 

1 - Phasianus c. colchicus ( Sud Caucaso )                                   2 - Phasianus c. colchicus ( Sud Caucaso )                                3 - Phasianus c. colchicus ( Sud Caucaso )

Phasianus c. septentrionalis  ( Nord Caucaso ).........................................Lorenz................................1883

Luoghi di origine: Questa sottospecie si trova nel Caucaso settentrionale dal Mar Nero al Caspio. Sulla costa del Caspio verso sud a lambire la Penisola Apsheron, mentre a nord si propaga dal delta del Volga agli Urali ( In questi questi ultimi non è più presente ). Nel delta del Volga, dopo essere scomparso, è riapparso di nuovo, pur essendo numeroso. Sulla costa del Mar Nero in precedenza viveva nel delta del fiume Kuban , dove però non è più presente, mentre piccole popolazioni si possono ancora riscontrare lungo il bacino di quest'ultimo e nel territorio del Terek ( Cabardino -Balcaria ) 

Descrizione: Il MASCHIO è molto simile al P. c. colchicus, ma se ne distingue per la colorazione in generale più chiara e tendente all'arancione dorato che mette in maggior risalto l'iridescenza violacea, per quanto non significativa, delle parti inferior. Orlature nere su parte alta della schiena e scapolari;  gola, lati del collo e groppa con sfumature verdastre; petto e fianchi con riflessi metallici più intensi rispetto al P. c. colchicus e leggere sfumature verdastre che si possono intravedere anche sulle copritrici della coda.

FEMMINA con livrea  leggermente più chiara rispetto alla nominale.

Foto da :  1  www.nwv-schaben.de   -  2  www.torghachin.ru    -   3  www.trakus.org  

1 - Phasianus c. septentrionalis                                                       2 - Phasianus c. septentrionalis                                                  3 - Phasianus c. septentrionalis

Phasianus c. septentrionalis 

Foto da :  1 www.torgachkin.ru    -   2   A. Kuzmin    -   3  www.traakus.org 

1 - Phasianus c. septentrionalis                                                      2 - Phasianus c. septentrionalis                                                  3 - Phasianus c. septentrionalis

Phasianus c. talischensis ( Fagiano di Talisch )...........................................Lorenz................................1888

Luoghi di origine:  Distribuito nella parte sud-orientale delle pianura che costeggiano il Mar Caspio meridionale, cioè Talysh, Gilyan e, ovviamente, le aree che si trovano ad occidente del  Mazanderan. Abita alcune isole della baia di Kizyl-Agach ( introdotto sull'isola di Sara alla fine del 19 ° secolo ) sino a raggiunge i tratti inferiori del Kura a nord.

Descrizione: E'distinguibile dalle precedenti in generale, e P. c. colchicus in particolare per la livrea piuttosto scura, molto più violacea e iridescente rispetto a quest'ultimo, con parte bassa della schiena e sopra coda che presentano un cromatismo violaceo uniforme, senza la presenza di piume e/o riflessi metallici d'altro colore; orlature nere costituenti il caratteristico disegno su parte alta della schiena, petto e fianchi che si presentano più strette rispetto a quelle delle sottospecie precedenti. Femmina leggermente più scura rispetto alla forma nominale.                                                                                                                                                                                                            

Foto da :    Foto da :  1 - 2    www.iranwatching.ir   -  3  Ali Mousavi  www.ebird.org 

1 - Phasianus c. talischensis                                                             2 - Phasianus c. talischensis                                                         3 - Phasianus c talischensis 

Phasianus c. talischensis  

Foto da :  1  www.pinterest.com  -  2 -3 www.wellsprovidence.com   

1 - Phasianus c. talischensis                                                            2 - Phasianus c. talischensis                                                         3 - Phasianus c talischensis 

Phasianus c. talischensis  

Foto da :  1 - 2 - 3  Spectrumranch  ( Ottimi soggetti in cattività )

1 -  P. c. talischensis                                                                            2 -  Phasianus c. talischensis                                                        3 -  P. c  talischensis

Taluisch Spectrum ranch_edited.jpg
Taluisch Spectrum ranch.jpg

Phasianus c. persicus ( Fagiano persiano )......................................................Sewertzow.........................1875.         

Luoghi di origine: Questa sottospecie è riscontrabile nella Transcaspica sud orientale e le aree pianeggianti dell'Iran che costeggiano il Mar Caspio. Un tempo abitava le valli del Kopet-Dag ( Turkmenistan ) occidentale, mentre ad est si spingeva sino a lambire la città di Ashgabat ( Turkmenistan ), ma ora sembra che non ve ne sia più traccia. Lungo il confine settentrionale, tra Iran e Turkmenistan, si trova lungo lo spartiacque compreso tra il bacino Atrek e fiumi che scorrono a nord. Lo si può trovare anche nelle aree occidentali di confine del Turkmenistan, lungo il corso inferiore del fiume Sumbar, mentre nel corso inferiore dell'Atrek non è presente. In Iran occupa la valle Atrek ed a ovest la  valle di Gorgan giungendo a contatto con il Phasianus c. talischensis,  tuttavia non ci sono dati in merito a possibili incroci tra le due sottospecie.

Descrizione: Pur essendo a prima vista simile si distingue sottospecie precedenti, ed in particolare dal P. c. talischensis, per avere le copritrici alari superiori solitamente grigio biancastro; interscapolari, parte alta del petto e fianchi con prevalenza di tonalità arancione dorato con marcatura nera che oltre ad essere contraddistinta da macchie più grandi, sono anche più abbondanti . Copritrici della coda con colorazione uniforme con assenza di riflessi verdastri.

Foto da :  1  www.imghabit.com  -  2 Amin  Rahmatian  @aminwlp   -   3  Hossein Khademi  @ hossein_ khademi_  

1 - Phasianus c. persicus                                                                    2 - Phasianus c. persicus                                                                3 - Phasianus c. persicus

Phasianus c. persicus 

Foto da :  1-2  ali.kamalli  @ali.free.69   -   3   Dorna Mojab - www.ebird.org 

1 - Phasianus c. persicus                                                                   2 - Phasianus c. persicus                                                                3 - Phasianus c. persicus

2° Gruppo - 6 sottospecie  < principalis >  ( fagiani ali bianche )

I rappresentati di questo gruppo sono caratterizzati dall'assenza di collare, o comunque poco evidente; groppone e sopra coda violaceo-ramato con copritrici alari biancastre o color sabbia chiaro e piumaggio che nel complesso si presenta più lucido e brillante rispetto agli esemplari del gruppo precedente.

Phasianus c. bianchii  ( Fagiano di Bianchi ).....................................................Buturlin...............................1904

Luoghi di origine: Vive nell'alta valle Darya - sud Uzbekistan -  est estremo del Turkmenistan - sud ovest Tagikistan e nord Afganistan. Occupa la parte superiore del bacino Amudarya sino Termez. Fino a Panj ( Ramo sorgentifero dell'Amudarya )  è stato distribuito a Chubek e leggermente superiore per valle Karasan ha raggiunto Sherabad a Surhanu - fino a quando la Valle del Hissar (villaggio Saryssiya) su Kafirnigan - per Ordzhonikidzebada su Vakhsh - a Kurgan-Tube e Kuibyshev su Kyzylsu e Yakhsu - a Kulyab (Smith, 1969). Chi è sopravvissuto solo nelle valli del fiume Panj Amu Darya e Vahš in corso inferiore fino a Jilikul, così come nel villaggio Syryssiya su Surhane (dati 1960)., e ovunque il suo numero è diventato molto basso. In Afghanistan, la sua distribuzione è limitata solo dalle valli dell'Amu Darya superiore, del Pyanj inferiore, delle zone inferiori di Kunduz e Kokcha. Ci sono indicazioni che abbia incontrato Balkh (Paludan, 1959).

Descrizione: I maschi si distinguono per la  sviluppata colorazione verdastro scuro, tanto da apparire nerastra, con riflessi metallici, a creare ampi cerchi di piume, che vanno a ricoprire ( nascondere ) quasi interamente la parte dorata delle piume sui fianchi.  

Foto da : 1 -  2   www.uzbekistan.bird.watch Autore: Maksim Mitropolskiy  -   3   www.talco.com.tj

1 - Phasianus colchicus bianchii                                                      2 - Phasianus colchicus  bianchii                                                 3 - Phasianus colchicus bianchii

Phasianus c. bianchii  

Foto da :  1 - 3  Spectrumranch  -  2   www.uzbekistan.bird.watch   Autore:  Luiza Mardonova

1 - Phasianus colchicus bianchii                                                      2 - Phasianus colchicus  bianchii                                                  3 - Phasianus colchicus bianchii

bianchi spectrumranch 5.jpg

Phasianus c. bianchii  

Foto da :  1  -  2  -  3   www.vowersweimaraners.com 

1 - Phasianus colchicus bianchii                                                      2 - Phasianus colchicus  bianchii                                                 3 - Phasianus colchicus bianchii

bianchi spectrum ranch 3.jpg
bianchi  www.vowersweimaraners com.jpg
bianchi www.softbillsforsale com.jpg

Phasianus c. chrysomelas  ( Fagiano di Khiva )..................................... .....Sewertzow.........................1875   

Luoghi di origine: Trovano il loro habitat naturale lungo il corso inferiore dell'Amu Darya, ovest  Uzbekistan e nord Turkmenistan. Solitamente si trovava dalla valle dell Amudarja fino al delta Dargan-Ata, tuttavia pare che alcune popolazioni si stiano muovendo seguendo il corso del fiume Amu Darya verso occidente  a raggiungere  Sarykamysh.

Descrizione: Nel maschio la colorazione in generale è simile a quella del conspecie P. c. bianchi, ma se ne distingue per la predominanza sul petto di colore rosso rame con il verde quasi assente;  parte  superiore  del corpo bronzo rosso scuro.

Foto da : 1 Gordon  Dietzman  -    2  www.birds.uz  Autore Asif Khan   -  3  www.kurtveliev.com

1 - Phasianus c. chrysomelas                                                            2 - Phasianus c. chrysomelas                                                       3 - Phasianus c. chrysomelas

Chrysomelas Asif Khan ( Karakalpakstan v

Phasianus c. chrysomelas  

Foto da :  1 - 3  www.edelfasan.de  -  2  www.uzbekistan.bird.watch   Autore:   Masha Gritsina

1 - Phasianus c. chrysomelas                                                          2 - Phasianus c. chrysomelas                                                       3 - Phasianus c. chrysomelas

Phasianus c. principalis  ( Fag. principe di Galles ).......................................Sclater................................1885

Luoghi di origine: Le aree di questa sottospecie si estendono dal sud Turkmenistan, lungo le valli del Kopetdag orientale ( confine tra Turkmenistan e Iran ) all'estremo nord dell'Iran e nord Afganistan.  Attualmente però sembra  sopravvivere solo in alcune di queste aree, ed in particolare quelle dove persistono boschetti e terreni  alluvionali. Sembra che in passato possa aver avuto contatto, a causa della sovrapposizione dei territori, con il conspecie P. c. persicus nella regione di Ashgabat. Un tempo era abbondante lungo le parti superiori del Murgab, sul lato afghano, ma da tempo è stato completamente sterminato (Paludan, 1959).

Descrizione : Il MASCHIO adulto presenta copritrici alari in bianco quasi puro. Parte superiore della schiena con base predominante dorata, ed un modello a squame ben sviluppato grazie a grandi ( 1,5 mm ) orlature che nella regione interscapolare sono solite fondersi con le macchie scure visibili sulla perte terminale delle piume.

Spalla ampiamente orlata, con la maggior parte della superficie contraddistinta da disegno centrale nero opaco e bianco panna nascosto sotto alle altre penne. Conseguentemente a ciò, queste parti sono prive della caratteristica screziatura che caratterizza le sottospecie caucasiche.

Rosso porpora sulla parte posteriore del collo non sempre visibile. Orlatura rosso porpora delle piume che si trovano nella parte centrale del petto ( sino a lambire la base del collo )  pressochè indistinguibile, per tonalità, da quella dei fianchi.

FEMMINA  simile, ma con livrea più chiara rispetto alla forma nominale.

Foto  da :  1 - 3  Autore: Behzad Azimi    -    2   www.k2.j.p68.jafar.panahpuor  

1 - Phasianus c. principalis                                                                2 - Phasianus c. principalis                                                           3 - Phasianus c. principalis

Principalis++.jpg
principalis_edited.jpg

Phasianus c. principalis  

Foto da  :  1-2  www.k2.j.p68.jafar.panahpuor   -   3  Javal Sadeghi

1 - Phasianus c. principalis                                                                2 - Phasianus c. principalis                                                            3 - Phasianus c. principalis

Phasianus c. zarudnyi  ( Fagiano di Zarudny )...............................................Buturlin...............................1904   

Luoghi di origine:  Distribuito nelle aree centrali delle valli alluvionali dell' Amu Darya, dalla città di Kerki a nord sino a Dargan Ata. Al confine tra Turkmenistan e Uzbekistan. 

Descrizione:  La colorazione dei maschi è caratterizzata da una forte variabilità individuale ed alcuni esemplari sono molto simili al conspecie P. c. principalis, ma si distinguono per la colorazione più luminosa e leggera del dorso. Tuttavia in un certo numero di individui, la suddetta colorazione sul dorso, è uguale se non addirittura più scura, con i bordi neri sulle piume che possono essere più sviluppati, rispetto a principalis, oppure non esserci affatto. Sul collo può essere presente un collare formato da strisce a mezzaluna che in alcuni casi è ridotto, o solo minimamente accennato, come per il conspecie principalis. Il colore scarlatto sul collo è appena visibile o del tutto assente. Sulle penne rossastre-dorate del petto, le frange rosso scarlatto sono più strette rispetto a quelle del già citato P. c. principalis. della precedente sottospecie, di solito circa 2 mm, ma ci sono anche 1,5 e 4,0 mm.

Foto da :  1 www.birds.uz  Autori Abdullaeva Elena  -  2  E. Burkart  -   R. Traxi

1 - Phasianus c. zarudnyi                                                                    2 - Phasianus c. zarudnyi                                                               3 - Phasianus c. zarudnyi 

Phasianus c. zarudnyi  

Foto da :  1   www.jovadaaszat.hu  -  2   E. Burkart    -  3   R. Traxi

1 - Phasianus c. zarudnyi                                                                    2 - Phasianus c. zarudnyi                                                               3 - Phasianus c. zarudnyi  

www jovadaaszat hu_edited.jpg

Phasianus c. zerafschanicus ( Fagiano del Zerafshan )..........................Tarnovski............................1892

Nota: E' l' unica sottospecie di PHASIANUS elencata nel Red Book of Ruz, e questo non parrebbe giustificato poiché secondo le osservazioni effettuate dagli sul campo altre sottospecie risulterebbero ( più o meno ) nelle stesse condizioni.                                                                      

Luoghi di origine: Distribuiti lungo le valli comprese tra i bacini  Kashkadari e Zerafshan lambendo lungo tutto il suo corso ( Pos. Khoja Dyavlyat, lago Sun-Ghori e Karanga (Dahl, 1936). Nel bacino del Kashkadarya si distribuisce da Karshi ai contrafforti della Hissar e territori del Zeravshan. Attualmente ( Dati 1960 ) si trova solo su un segmento della valle da Karshi al villaggio di Chirakchi e nella parte alta del fiume Tanhas (1.500 m sul livello del mare), nonché lungo il fiume Chiyaldarya nelle regioni di Shakhrisabz e Kitab (Mecklenburtsev, 1958, Ivanov, 1969). Nello specifico: E’ distribuito lungo l'intera pianura alluvionale dei fiumi Zeravshan, Karadarya e Akdarya. Un numero piuttosto grande di questi fagiani vive abitualmente sul territorio della Riserva Zeravshan, ma si possono anche trovare lungo la zona di confine con la riserva di Sarazm. Anche nei pressi di Samarcanda questi fagiani sono piuttosto comuni, e si incontrano ovunque nelle regioni di Navoi e Kermen. Nelle vicinanze di Bukhara si trovano persino all'interno dell'area urbana, l'aeroporto e nella zona di Karaulbazar, Alata e lago Zaman-bobo. In generale, nella regione di Bukhara, il P. c zerafshanicus è piuttosto diffuso, ed in generale lo stato della sottospecie, secondo le stime degli esperti, è abbastanza soddisfacente. 

Descrizione: In generale assomiglia al conspecie P. c. zarudnyi, ma la parte superiore del corpo è solitamente più chiara, più dorata,  ed i bordi neri delle piume che si trovano sul dorso sono solitamente assenti o comunque poco sviluppati. Inoltre una caratteristica distintiva tra le due sottospecie è data dai bordi delle piume sulle scapolari che in zerafschanicus disegnano un V piuttosto netta, così come i bordi rosso-rame delle piume presenti sulla parte bassa del collo ( Gozzo ) e sul petto sono più strette che in zarudnyi.  Il colletto bianco, stretto ed aperto in maniera evidente sul davanti. La variabilità individuale è altamente sviluppata. 

Foto da :    1  Valentin Soldatov     -     2  www.birds.uz  Autore Marmazinskaya Natalia     -    3    www.birds.uz

1 - Phasianus c. zerafschanicus                                                       2 - Phasianus c. zerafschanicus                                                   3 - Phasianus c. zerafscanicus

Phasianus c. zerafschanicus  

Foto da :  1 - 2  www.birds.uz  Autore  Marmazinskaya Natalia  -  3   www .sgp.uz

1 - Phasianus c. zerafschanicus                                                      2 - Phasianus c. zerafschanicus  ( Fagianotti )                          3 - Phasianus c. zerafschanicus

Phasianus c. zerafschanicus  

Foto da :  1  Sergei Kuznezov    -   2  Saul Villagrana

Nella foto N° 1 raffigurante dei  maschi cacciati nei luoghi di origine, si può ancor meglio  comprendere quanto la colorazione, ed in particolare tutte le parti superiori, degli esemplari selvaggi sia diversa da quelli che solitamente si trovano in allevamento.

1 - Phasianus c. zerafschanicus                                                                                                                                                                     2 - Phasianus c. zerafschanicus

Phasianus c. shawii ( Fagiano del Yarkland )...................................................Elliot....................................1870           ( approfondimenti a fondo pagina )

Luoghi di origine: Distribuito nello Xinjiang meridionale ( Cina occidentale ), Tiansha, Shache occidentale e Kashgar.

Descrizione: Questa sottospecie mostra le tipiche caratteristiche dei fagiani ad "ali bianche", pur essendo generalmente meno scuro. , con fianchi che presentano una colorazione arancione dorato resi ancor più evidenti dalle ampie punte nere delle piume.

Foto 1 - 2 - 3  www.birdnet.cn

1 - Phasianus c. shawii                                                                      2 - Phasianus c. shawii                                                                    3 - Phasianus c. shawii 

shawi 8 xinjiang.birds watch Liang Yong.

Phasianus c. shawii   

Foto da :  1-2 -3  www.xinjiang.birds watch  

1 - Phasianus c. shawii                                                                       2 - Phasianus c. shawii                                                                   3 - Phasianus c. shawii 

shawi 2 httpnews.ifeng com_edited.png

Phasianus c. shawii  

Foto da :  1-3   www.xinjiang.birds watch  -  2  www.birdnet.cn  

1 - Phasianus c. shawii                                                                       2 - Phasianus c. shawii                                                                   3 - Phasianus c. shawii 

3° Gruppo - 1  sottospecie < P. c. tarimensis dalla groppa verde-oliva >    ( approfondimenti a fondo pagina )

Phasianus c. tarimensis  ( Fagiano del Tarim ).............................................Pleske.............................. 1888 

Luoghi di origine: Vive nella regione autonoma dai confini controversi dello Xinjiang la cui appartenenza è da sempre in contestazione tra Cina e Kazakistan, trovando i suoi habitat preferiti nei bacini dei fiumi del Tarim ( da cui prende il nome ) e Turpan ( Xinjiang Cina occidentale ).  

Descrizione: Sottospecie che si discosta da tutte le altre, ed è per questo che ha meritato una posizione propria. Assenza di linee sopraorbitali e collare; sopracoda verde olivastro con copritrici alari castane o marrone chiaro. 

Foto da :  1  -  2  - 3 www.birdnet.cn - Autore: 1-3  leihong0133  -  2  Crescent Moon Knife

1 - Phasianus c. tarimensis                                                               2 - Phasianus. c. tarimensis                                                           3 - Phasianus c. tarimensis 

Phasianus c. tarimensis

Foto da :  1 -  2 -   www.birdnet.cn - Autori:  1 leihong0133 -  2 - 3  Crescent Moon Knife  

1 - Phasianus c. tarimensis                                                               2 - Phasianus. c. tarimensis                                                           3 - Phasianus c. tarimensis 

Phasianus c. tarimensis

Foto da :  1  www.birdnet.cn Autore:  leihong0133    -    2  - 3 www.xinjiang.birds.wath - Autore:  wolf old wolf

1 - Phasianus c. tarimensis                                                               2 - Phasianus c. tarimensis                                                            3 - Phasianus c. tarimensis 

Phasianus c. tarimensis  

Foto da :  1 www.birdnet.cn - Autore: Kunlun   -    2  - 3  www.birdnet.cn

1 - Phasianus c. tarimensis                                                               2 - Phasianus. c. tarimensis                                                           3 - Phasianus c. tarimensis 

4° Gruppo 2 sottospecie < mongolia >  ( La maggior parte degli autori  considera il P. c. bergii come geo-variante del P. C  turcestanicus )

Phasianus c. mongolicus  ( Fagiano mongolia o kirghiso ).......................Brandt.................................1844

Luoghi di origine: Kazakistan e Kirghisia. Sporadicamente abita il sud-est del Kazakistan ad est della catena del Kirghiz, a nord-est raggiungeva Zaisan, dove scomparve dalla fine del XIX secolo. Si addentrano nelle valli montane  del Tien Shan e del Naryn, attorno a Issyk-Kul e anche sulle montagne del Zailiysky Alatau. La distribuzione di questa sottospecie nelle aree limitrofe della Cina è scarsamente studiata, in ogni caso copre la parte superiore del bacino del fiume Ili e le aree settentrionali della catena montuosa del Boro-Horo.

Descrizione: Nel maschio adulto le parti superiori, ed in particolare la groppa, sono contraddistinte da una colorazione rosso ramato intenso intriso di riflessi verdastri che in condizione di luce favorevole, divengono ben evidenti. Testa cromaticamente in verde-bronzo più intenso rispetto a P. c. turcestanicus; collare ben visibile che si presenta bianco pallido e talvolta può risultare interrotto anteriormente, comunque più sviluppato rispetto a P. c. turcestanicus.  Gola con sfumature verdi ben visibili e bordature nere delle piume a volte poco evidenti, se non del tutto assenti, mentre quelle del petto sono contrassegnate da bordature piuttosto strette; groppone e copritrici della coda in tonalità rossa meno intensa rispetto al conspecie P. c. turcestanicus ma con sfumature verdastre più evidenti. 

Foto da :  1  www.birds.kz  Autore: Oleg Belyalov birds kz   - 2  www.birdnet.cn   -   3  www.birds.kz  Autore: Askar Isabekov 

1 - Phasianus c. mongolicus                                                             2 - Phasianus c. mongolicus                                                         3 - Phasianus c. mongolicus

Phasianus c. mongolicus  

Foto da :  1  www.birds.kz  Autore: Ivan Bevza   -  2   Autore: Jaffrey SoRelle    - 3 www.birds.kz  Autore: Askar Isabekov 

1 - Phasianus c. mongolicus                                                             2 - Phasianus c. mongolicus                                                          3 - Phasianus c. mongolicus

Phasianus c. turcestanicus ( Fagiano Syr-Darya )....................Lorenz................................1896

Luoghi di origine: Un tempo era distribuito pressoché ovunque lungo le pianure alluvionali del  Syr Darya dal suo Delta ( Compreso tutte le isole vicine al Mare Aral ) mentre attualmente parrebbe confinato sul versante est della catena montuosa che confina con la regione di Jalalabad e lungo il bacino del fiume Karadarya. Abitava anche la parte orientale della catena montuosa degli  Alai  e la valle del fiume Kurshab fino a Gulchi.

Descrizione: Il maschio adulto di questa sottospecie è molto simile al mongolicus e se ne distingue comunque a fatica per la colorazione in generale meno metallica. Parti superiori, ed in particolare il dorso, dalla colorazionee rosso ramato piuttosto intenso con debole, se pur visibile, luminosità verdastra. Piume che sulla parte bassa del collo ( gozzo ) e superiore del petto prersentano sfumature violacee solitamente prive bordi terminali neri, o comunque poco sviluppati con debolissime sfumature verdastre. Testa che in genera si presenta con riflessi verd-bronzo meno evidenti e colletto che per quanto interrotto anteriormente, risulta più chiuso rispetto al congenere P. c. mongolicus. Copritricicaudali inferiori e superiori dalla colorazione rosso-ramato più intensa rispetto a quest'ultimo, con il groppone che può evidenziare deboli sfumature verdastre.

Foto da :  1- 2 - 3  www.birds.kz  -  Autori: 1  Viktoriya Zvyaginceva  -  2 - 3  Askar Isabekov   

1 - Phasianus c. turcestanicus                                                          2 - Phasianus c. turcestanicus                                                     3 - Phasianus c. turcestanicus

Phasianus c. turcestanicus   

Foto da :  1 - 3 www.birds.kz  Autori:  Askar Isabekov  -  Viktoriya Zvyaginceva  -  2  www.xinjiang.birds.watch 

1 - Phasianus c. turcestanicus                                                         2 - Phasianus c. turcestanicus                                                    3 - Phasianus c. turcestanicus

Phasianus c. turcestanicus 

Foto da :  1 - 2 - 3   www.birs.kz  Autori:  Viktoriya Zvyaginceva -  Ivan Bevza  - Askar Isabekov 

1 - Phasianus c. turcestanicus                                                          2 - Phasianus c. turcestanicus                                                     3 - : Phasianus. c. turcestanicus 

Phasianus c. turcestanicus    

Foto da :  1 www.birdnet.cn Autore: Big mountain cat  -  2 James Pfarr   -  3  www.birds.kz  Autore:  Askar Isabekov    

1 - Phasianus c. turcestanicus                                                        2 -  Comparazione tra P. c. turcestanicus e mongolicus       3 - Phasianus c. turcestanicus

Testo e foto da : Eduard Jelen ( Pelli da Tring Museum - UK )
Text and photos by : Eduard Jelen ( Skins by : Tring Museum - UK )

Testi, quando non diversamente specificato, e progetti relativi alle elaborazioni in 3D ( Voliere ed attrezzature ) sono tutelati dalle norme sul < Diritto d'Autore > ( Ad esclusione di tutte le immagini o stampe riguardanti i GALLIFORMI e altri generi di uccelli ), l'autore pertanto mantiene il diritto esclusivo di pubblicare le opere e di utilizzare economicamente le stesse, qualora se ne presentasse l'occasione, in ogni forma e modo, originali o derivati.

 

Precisiamo che non è nostra intenzione violare le norme che tutelano il  COPYRIGHT, ma è altresì vero che sul WEB si trovano immagini e/o materiali per i quali i diritti vengono reclamati da più fonti, e non potendo per ovvi motivi controllare la bontà di ognuna, ci scusiamo anticipatamente nel caso avessimo inavvertitamente pubblicato immagini e/o materiali protetti da COPYRIGHT in violazione alla legge, pregandivi di comunicarcelo prontamente in modo che si possa provvedere alla loro immediata rimozione. 

 

Si intende comunque sottolineare che oltre a quanto già sopra esposto, la pubblicazione di materiale fotografico reperito sul WEB da parte della GBP.BIO è altresi intesa a fare un po di chiarezza, limitatamente alle sue possibilità, al caos creato da immagini poste su internet, in maniera alquanto superficiale e probabilmente senza neppure avere le necessarie conoscenze in materia, raffiguranti esemplari la cui classificazione essendo palesemente errata trae in errore l'ignaro lettore/visitatore. Quindi l'utilizzo di immagini deve essere considerato come a scopo puramente educativo - didattico  - informativo.                                                                     

RIFERIMENTI:

Delacour

Beebe

Johnsgard

McGowan P.

Howman K.

Madge S.

Hennache A.

Ottaviani M.

Bernar F.

Uno   speciale   ringraziamento  per  l'aiuto fornitomi a :

James Pfarr                                                 Saul Villagrana                                            Steve Keller                                          Friedrich Esser                                            Njal Bergè 

birdnet.cn

orientalbirdimages.org 

Le informazioni relative allo stato di conservazione in natura sono state tratte da Wikipedia.

 

Per accedere a Wikipedia clicca sul logo qui a fianco.

CONDIVIDI QUESTO SITO CON...