- SYRMATICUS HUMIAE : sottospecie -

In questa parte verranno messe in evidenza non solo le differenze di colorazione fra le due sottospecie - Syrmaticus humiae humiae e Syrmaticus humiae burmanicus 

Syrmaticus humiae humiae ( Fagiano di Hume )...........................................................Hume A. O. .............1881

Luoghi di origine:   Aree montagnose dell'estremo nord-est India  ( Manipur, Mizoram, Nagaland e probabilmente anche nell'Arunachal Pradesh )  e nord-ovest Myanmar.

Descrizione:  Il nome commemora Mary Ann Grindall Hume, moglie del naturalista britannico in India Allan Octavian Hume.  

La livrea da adulti, che viene assunta entro il primo anno di vita, si presenta con tonalità e disposizione dei colori sicuramente intriganti. In genere la femmina è perfettamente distinguibile dal maschio essendo più piccola e con colori opachi privi di iridescenze.

Nel MASCHIO la tonalità di fondo è marrone-mogano lucido attraversato da iridescenze viola intenso;testa marrone-oliva mentre gola, collo, parte superiore di petto e dorso che si presentano con sfumature blu acciaio. Sulla parte esterna delle ali si delineano tre sottili barre composte da penne bianche, visibili solo quando queste rimangono chiuse;parte superiore del groppone e copritrici della coda risultano striate di blu acciaio scuro e nero, coda grigio scuro con barrature nere-marrone e mogano. Le zone laterali della testa sono nude e costituite da pelle  rosso-scarlatto fortemente papillata, ancor più evidente durante il periodo riproduttivo e tipica della famiglia dei veri fagiani. Zampe e becco grigio-avorio.

La FEMMINA pur essendo molto meno vistosa del maschio, è comunque caratterizzata da una certa bellezza, distinguendosi dalle congenere per i colori contrastanti e sfumati. Nel complesso presenta la parte superiore del corpo bruno-rossastro con piume orlate di bianco, nero e marrone;le ali sono ornate da piccole quanto brevi barre brunastro-bianche. Il petto è marrone-castano attraversato da strisce bianche che continuano sino a raggiungere la zona ventrale, la coda di norma leggermente più lunga del corpo, si presenta affusolata e con apice bianco. Porzioni di pelle nuda rosso scarlatto ai lati della testa notevolmente meno papillate ed evidenti rispetto a quelle del maschio.

Foto da:  1   www.birdnet.cn   -  2  www.pinterest.com   -  3   Pierre Chabanis www.photozoo.org

1 - Syrmaticus h. humiae  ( Maschio )                                            2 - Syrmaticus h. humiae  ( Femmina )                                    3 -  Syrmaticus h. humiae  ( Maschio )

Syrmaticus humiae humiae 3 Pierre Chaban

Syrmaticus humiae humiae  ( Fagiano di Hume )   

Foto da:   1  www.wpacz-ak.com - 2  www.animalphotos.me    -  3  www.zoochat.com  

1 - Syrmaticus h. humiae  ( Maschio )                                            2 - Syrmaticus h. humiae  ( Maschio )                                       3 -  Syrmaticus h. humiae  ( Maschio )

Syrmaticus humiae humiae ( Fagiano di Hume )  

Foto da:   1  Pierre Chabanis www.photozoo.org    -   2  www.picssr.com   -  3   www.backyardchichens.com

1 - Syrmaticus h. humiae ( Maschio )                                            2 -  Syrmaticus h. humiae  ( Maschio )                                      3 - Syrmaticus h. humiae  ( Femmina )

Hume www picssr com.jpg

Syrmaticus humiae burmanicus ( Fagiano di Hume del Burma )........................Oates.......................1898

Luoghi di origine:   Sud-oves  Yunnan, ovest Guangxi ed estremo, sud-ovest Guizhou ( Cina ), est Myanmar e dal sud al nord-ovest della Thailandia.

Descrizione: Il maschio è molto simile al conspecie S.H. HUMIAE, ma con il blu-acciaio delle parti alte del corpo che sono limitate solo alla zona dorsale, mentre il bruno-rossiccio-ramato che costituisce gran parte della livrea risulta molto più definito che non nella forma nominale; la groppa si presenta bianca e nera, anziché blu-acciaio e nera come nel S.H. HUMIAE, con riflessi molto più brillanti e barrature delle ali più ampie ed evidenti.

Foto da:  1 - 2  - 3  Autore:  Friedrick Esser

1 - Syrmaticus h. burmanicus  ( Maschio )                                    2 - Syrmaticus h. burmanicus  ( Maschio )                               3 -  Syrmaticus h. burmanicus  ( Maschio )

Syrmaticus humiae burmanicus  ( Fagiano di Hume del Burma )   

Foto da :   1  Kamton Petprayoon  -  2  Narongsak Phajharoen  - 3  www.birdnet.cn

1 - Syrmaticus h. burmanicus  ( Maschio )                                    2 -  Syrmaticus h. burmanicus  ( Femmina )                           3 - Syrmaticus h. burmanicus  ( Femmina )

2  Hume burma pare Baoshan City, nella p

Syrmaticus humiae humiae e humiae burmanicus - Pelli - ( Fagiano di Hume e del Burma )  

Foto pelli :  1- 2- 3 da James Pfarr 

Nelle immagini sottoposizinate si possono meglio apprezzare le differenze che contrddistinguono, o meglio contraddistinguevano, in passato le due sottospecie. 

1 - Pelli  S. h. humiae sopra - S. h. burmanicus sotto                2 - Pelli  S. h. humiae sopra - S. h. burmanicus sotto          3 - Pelli  S. h. humiae sopra - S. h. burmanicus sotto

Syrmaticus humiae burmanicus - Pelli e Vivo   

Foto  1- 2  da  Jmes Pfarr - 3   Friedrick Esser

Tuttavia oltre alle differenze che in generale contraddistinguono le due specie, dalle immagini si nota quanto la colorazione, soprattutto del groppone, dei burmanicus in "pelle" sia molto diversa da quelli che si possono vedere attualmente negli allevamenti . Bisogna anche considerare che sia le pelli, quanto il vivo provengono tutti dal nord della Thailandia, e che tra le pelli e gli esemplari vivi raffigurati intercorrono ben 83 anni, come si evince dai cartellini di riconoscimento. La colorazione di groppa e groppone è dunque cambiata cosi vistosamente tanto da essere attualmente molto simile a qualla del Syrmaticus ellioti, oppure si tratta solo di qualche anomalia dell'epoca ?

1 - Pelle Syrmaticus h. burmanicus ( Maschio )                           2 -  Pelle Syrmaticus h. burmanicus  ( Maschio )                   3 - Vivo Syrmaticus h. burmanicus 

Testi, quando non diversamente specificato, e progetti relativi alle elaborazioni in 3D ( Voliere ed attrezzature ) sono tutelati dalle norme sul < Diritto d'Autore > ( Ad esclusione di tutte le immagini o stampe riguardanti i GALLIFORMI e altri generi di uccelli ), l'autore pertanto mantiene il diritto esclusivo di pubblicare le opere e di utilizzare economicamente le stesse, qualora se ne presentasse l'occasione, in ogni forma e modo, originali o derivati.

 

Precisiamo che non è nostra intenzione violare le norme che tutelano il  COPYRIGHT, ma è altresì vero che sul WEB si trovano immagini e/o materiali per i quali i diritti vengono reclamati da più fonti, e non potendo per ovvi motivi controllare la bontà di ognuna, ci scusiamo anticipatamente nel caso avessimo inavvertitamente pubblicato immagini e/o materiali protetti da COPYRIGHT in violazione alla legge, pregandivi di comunicarcelo prontamente in modo che si possa provvedere alla loro immediata rimozione. 

 

Si intende comunque sottolineare che oltre a quanto già sopra esposto, la pubblicazione di materiale fotografico reperito sul WEB da parte della GBP.BIO è altresi intesa a fare un po di chiarezza, limitatamente alle sue possibilità, al caos creato da immagini poste su internet, in maniera alquanto superficiale e probabilmente senza neppure avere le necessarie conoscenze in materia, raffiguranti esemplari la cui classificazione essendo palesemente errata trae in errore l'ignaro lettore/visitatore. Quindi l'utilizzo di immagini deve essere considerato come a scopo puramente educativo - didattico  - informativo.                                                                     

RIFERIMENTI:

Delacour

Beebe

Johnsgard

McGowan P.

Howman K.

Madge S.

Hennache A.

Ottaviani M.

Bernar F.

Uno   speciale   ringraziamento  per  l'aiuto fornitomi a :

James Pfarr                                                 Saul Villagrana                                            Steve Keller                                          Friedrich Esser                                            Njal Bergè 

birdnet.cn

orientalbirdimages.org 

Le informazioni relative allo stato di conservazione in natura sono state tratte da Wikipedia.

 

Per accedere a Wikipedia clicca sul logo qui a fianco.

CONDIVIDI QUESTO SITO CON...