pulcinaia e parchetti per lo svezzamento....

                                                                                                                                                                                                                                                                PULCINAIA e PARCHETTI per lo SVEZZAMENTO:

 

Sia l'adeguata preparazione, quanto la corretta gestione della pulcinaia, sono sicuramente da considerarsi tra le fasi più importanti di tutto l'allevamento.

La struttura nella quale viene collocata è preferibile che sia coibentata in modo da mantenere il più possibile la temperatura costante riducendo nel contempo i costi economici. Nel caso in cui vi fossero stabulati molti soggetti, trascorsi i primi 2-3 giorni di vita in cui l'illuminazione può anche essere mantenuta dell'intensità considerata normale, in modo che i piccoli non abbiano difficoltà ad alimentarsi, bere e prendere confidenza con il posto in cui sono alloggiati. Tuttavia trascorso questo breve periodo, è preferibile che l'illuminazione pur se continua sia di bassa intensità utilizzando lampade comuni o ad infrarossi tradizionali da 5-15 watt, in modo che non essendo stimolati dalla luce intensa, stiano più tranquilli. In tutti i casi è preferibile che all'interno di una  pulcinaia di 50-60 cm di larghezza x 90-100 cm di lunghezza, ve ne siano due, una nera o del tipo elstein ad infrarossi ceramici così che possano scaldarsi e riposare nella penombra, ed una rossa per illuminare la zona dove si trovano mangiatoie ed abbeveratoi posizionandole inizialmente a circa 20-30 cm dal pavimento, o comunque in

modo che la temperatura consigliata risulti tale a livello della schiena dei piccoli.                                                                                                                                    

Nelle strutture intensive la condizione di penombra, trascorsi i primi giorni di vita, può anche essere mantenuta solo attraverso le stesse cappe calde a gas utilizzate per riscaldare i piccoli.  

 

Nell'allevamento ornamentale, quindi spesso con numeri limitati di pulcini, nonché di età diverse, alla funzione di pulcinaia vengono solitamente adibite scatole e cassette costituiti da materiali vari come legno, compensato, lamiera zincata ed altri ancora. Qualsiasi modello si intenda adottare, prima dell'arrivo dei pulcini verificare che il calore, da qualsiasi impianto riscaldante venga fornito sia adeguato, spargere del mangime sfarinato su del cartone o altro tipo di materiale altrettanto ruvido al fine di non farli scivolare potendo compromettere piedi e articolazioni, oltre a uno o più beverini a sifone, mettendo alcuni sassolini nel piattino, se fosse sprovvisto di griglietta in modo che i piccoli ancora poco sicuri sulle gambe, non vi si ribaltino all'interno annegandovi miseramente. Trascorsi alcuni giorni iniziano a volare, quindi nel caso la pulcinaia fosse scoperta occorrerà posizionarvi sopra un coperchio in rete metallica, o trasferiti in un altra più grande e già chiusa, diminuendo di 3-5, fino a 7 gradi la settimana in funzione anche alla temperatura del locale in cui sono alloggiati e/o condizioni climatitiche esterne. Se la fonte riscaldante consistesse in una o più lampade collegate a dei fili di supporto muniti di dispositivo sali/scendi, sollevarle di circa 2-3 cm la settimana e sempre in base a quanto sopra descritto. Per i pulcini appartenenti a specie che faticano ad alimentarsi autonomamente durante i primi giorni di vita, attenersi a quanto descritto in : incubazione e schiusa < PAVO CRISTATUS >. A circa 4 settimane di vita, o comunque a seconda delle preferenze e/o specie, è opportuno che vengano inanellati in modo da fornire in caso di necessità o richiesta, l'opportuna “tracciabilità”. Giunti a circa 6 settimane di vita, ed a seconda del periodo e/o condizioni climatiche, dovrebbero essere in grado di alloggiare all'esterno in una volieretta e/o gabbione, al quale deve essere annesso un rifugio dotato di un qualsiasi tipo di impianto riscaldante da accendersi alla sera, o in caso di necessità.

–  In commercio esistono modelli di pulcinaie o camere calde, che oltre ad essere adatte ad ogni tipo di allevamento, sono razionali, di facile manutenzione e dal costo non eccessivo.

–  Quando possibile posizionare all'interno della pulcilaia uno o più posatoi a diverse altezze, utili a rinforzare sia le dita quanto la muscolatura delle ali.

NOTA:

In riguardo ai parchetti/gabbioni per lo svezzamento vedere in:  VOLIERE e ATTREZZATURE l'elaborazione in 3 D.

 

Testi, quando non diversamente specificato, e progetti relativi alle elaborazioni in 3D ( Voliere ed attrezzature ) sono tutelati dalle norme sul < Diritto d'Autore > ( Ad esclusione di tutte le immagini o stampe riguardanti i GALLIFORMI e altri generi di uccelli ), l'autore pertanto mantiene il diritto esclusivo di pubblicare le opere e di utilizzare economicamente le stesse, qualora se ne presentasse l'occasione, in ogni forma e modo, originali o derivati.

 

Precisiamo che non è nostra intenzione violare le norme che tutelano il  COPYRIGHT, ma è altresì vero che sul WEB si trovano immagini e/o materiali per i quali i diritti vengono reclamati da più fonti, e non potendo per ovvi motivi controllare la bontà di ognuna, ci scusiamo anticipatamente nel caso avessimo inavvertitamente pubblicato immagini e/o materiali protetti da COPYRIGHT in violazione alla legge, pregandivi di comunicarcelo prontamente in modo che si possa provvedere alla loro immediata rimozione. 

 

Si intende comunque sottolineare che oltre a quanto già sopra esposto, la pubblicazione di materiale fotografico reperito sul WEB da parte della GBP.BIO è altresi intesa a fare un po di chiarezza, limitatamente alle sue possibilità, al caos creato da immagini poste su internet, in maniera alquanto superficiale e probabilmente senza neppure avere le necessarie conoscenze in materia, raffiguranti esemplari la cui classificazione essendo palesemente errata trae in errore l'ignaro lettore/visitatore. Quindi l'utilizzo di immagini deve essere considerato come a scopo puramente educativo - didattico  - informativo.                                                                     

RIFERIMENTI:

Delacour

Beebe

Johnsgard

McGowan P.

Howman K.

Madge S.

Hennache A.

Ottaviani M.

Bernar F.

Uno   speciale   ringraziamento  per  l'aiuto fornitomi a :

James Pfarr                                                 Saul Villagrana                                            Steve Keller                                          Friedrich Esser                                            Njal Bergè 

birdnet.cn

orientalbirdimages.org 

Le informazioni relative allo stato di conservazione in natura sono state tratte da Wikipedia.

 

Per accedere a Wikipedia clicca sul logo qui a fianco.

CONDIVIDI QUESTO SITO CON...